Come funzioneranno i 100M per le startup del Lazio, spiegati da chi li ha voluti

100 milioni in 4 anni, divisi per seed e coinvestimenti con operatori istituzionali. La scelta della Regione Lazio di investire in startup spiegata in 5 brevi videointerviste ai protagonisti dell’evento

Di sicuro è la notizia più importante venuta fuori dalla settimana dedicata all’ecosistema delle startup europeo voluta dall’Unione. Il Lazio si impegna ad investire 100 milioni in startup nei prossimi 4 anni, un’operazione nuova, diversa da quelle conosciute finora nel panorama italiano, che potrà garantire una buona dose di liquidità all’ecosistema. Soldi europei, arrivati alle regioni dal Fesr, Fondo europeo sviluppo regionale. Questi 5 interventi di 5 protagonisti della Startup Europe Week romana (800 partecipanti, la più partecipata in Europa insieme a Londra) racconta di cosa si tratta, come funzioneranno, e perché è un’operazione assolutamente nuova per il panorama italiano. Le interviste sono di Aldo Pecora della redazione StartupItalia!

Nicola Zingaretti, presidente Regione Lazio

«Niente IRAP per le startup e 100 milioni dalla regione per sostenerle. A Roma l’evento di Startup Europe Week più grande d’Europa.»

Guido Fabiani, assessore Sviluppo economico

«Come funzioneranno i finanziamenti: 20M al preseed, fino a 100 mila euro a fondo perduto. 70 a politiche di espansione internazionale delle startup e 10 per open innovation. Politica sulle startup per noi è una priorità»

Andrea Ciampalini, direttore generale Lazio Innova

«Entro l’estate i primi bandi per selezionare i gestori esterni che gestiranno gli investimenti, la Regione diventerà operatore venture. Occhio al portale Gecoweb, sarà un aiuto vero per chi fa innovazione»

Gianmarco Carnovale, presidente Roma Startup

«La vera novità è che la Regione userà quei soldi per potenziare finalmente operatori di venture capital. Buona parte saranno destinati a coinvestimenti, garantirà la trasparenza degli investimenti»

Domenico Nesci, Angel Partner Group

«A Roma nasce il primo gruppo di imprenditori angel investor, abbiamo raccolto 500 mila euro da investire in startup»

Se Trump è alla Casa Bianca non è merito delle bufale sul web, dice questo studio di Stanford

Secondo una ricerca condotta da due economisti della Stanford University e della New York University, le bufale condivise sui social nel periodo pre-elettorale non sono state decisive nell’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca: le persone nemmeno le ricordavano

UberEats si espande su Milano, nuove zone servite da Città Studi a NoLo

A due mesi dal lancio il food delivery di Uber amplia l’area coperta e i confini della consegna a domicilio dei piatti dei migliori ristoranti e locali milanesi. Il servizio si lancia oltre l’area della Circolare esterna, arrivando così a includere quartieri come Città Studi, San Siro, Portello, NoLo e la Maggiolina

Intesa Sanpaolo e Federico II creano un hub per fare open innovation al Sud

Il progetto del Gruppo Intesa, all’interno del Campus che ospita la iOs Academy di Apple, vuole creare sinergie tra l’Università e imprese. Due gli obiettivi principali del nuovo polo: ridurre la disoccupazione e fermare la fuga dei cervelli