Edilportale da zero a 7,2 milioni di fatturato (e investe in una startup finlandese)

Prima acquisizione internazionale per Edilportale, l’ex startup barese che ha intuito le potenziali di internet per gli architetti e il design. Ha comprato l’anglo finlandese Sayduck e scommette sulla realtà aumentata nel design

Dicembre del 2000. A Bari quattro neo laureati in ingegneria civile al politecnico pugliese intuiscono la sfida di Internet per la loro professione e lanciano quello che diventerà uno dei portali di architettura e design più importanti in Italia. E una community di centinaia di migliaia di persone nel mondo.

SayduckVincenzo Maiorano (42 anni) e i cofounders Ferdinando Napoli, Marilde Longo e Maurizio Alfieri lanciano Edilportale. Oggi l’azienda è cresciuta. E tanto. Fattura 7,2 milioni (+15% rispetto allo scorso anno) e conta 90 collaboratori E si è allargata ad altri rami che comprendono Archiportale, ArchiproductsArchilovers. Le cose al quartiere Japigia di Bari, dove ha sede l’azienda, vanno bene. E oggi tramite Archiproducts, fiera online per l’architettura e il design, che ha investito in Sayduck, startup nata nel 2012 a Londra da un gruppo di giovani finlandesi.

Cosa fa la finlandese Sayduck e il mercato della realtà aumentata

Il team di Sayduck ha elaborato un sistema di realtà aumentata per vedere attraverso un’app oggetti virtuali in 3D contestualizzati in ambienti reali o virtuali. La loro prima acquisizione. Perché farlo? Lo dice Maiorano: «Si sta aprendo un mercato enorme in questo settore».

Il punto di partenza di questa acquisizione è una domanda che si sono posti gli imprenditori baresi: «Come starebbe questo mobile a casa mia? È troppo grande o troppo colorato? Si abbina con il mio arredamento?»; difficile rispondere senza un’esperienza diretta. Questo perché acquistare un divano, un tavolo o una sedia non è così facile come possa sembrare. E’ in questo quadro che si inserisce la realtà aumentata di Archiproducts, che sta investendo nella ricerca e nello sviluppo in questo settore per facilitare la scelta online di prodotti di design.

Questo potrà permette agli utenti di vedere gli oggetti virtuali in un 3D fotorealistico in ogni spazio, reale o virtuale, usando uno smartphone o un’app. Che annunciano sarà gratuita. Permette anche di muoversi nello spazio cambiando la prospettiva in tempo reale.

Archiproducts cercherà quindi con Sayduck di portare i propri prodotti nelle case di milioni di utenti in tutto il mondo. Non si è trattato di una acquisizione totale «ma di una quota importante della società». Ora non rimane che l’attesa per capire come funzionerà questa app, in un mercato, quello della realtà aumentata, che quest’anno promette di aprire scenari di crescita interessanti dopo la messa in commercio degli Oculus Rift (entro luglio la società ha annunciato le spedizioni).

Perché i venture investono ancora poco sulle startup bitcoin (e blockchain)

Più di 300 milioni di investimenti su startup bitcoin e blockchain. Come un anno fa. Niente raddoppio. Abbiamo provato a ragionare con la testa degli investitori per capire cosa frena davvero la crescita del mercato: ci sono almeno 4 motivi (e una soluzione alternativa)

Un modello virtuoso di Open Innovation: l’accordo Lanieri lanifici biellesi, spiegato

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»