Nasce un’app che migliora l’organizzazione del lavoro occasionale, iSpoon

iSpoon, ideata dal beneventano Mauro Orso, è una startup finanziata al 75% da Invitalia

iSpoon è la nuova app ideata per mettere immediatamente in contatto chi è in cerca di lavori occasionali con chi li richiede, tramite un database di profili aggiornati in tempo reale e accessibili comodamente via smartphone.

Da oggi è possibile scaricare l’applicazione sull’Apple Store (a breve anche su Google Play per i device basati sul sistema operativo Android), iscriversi gratuitamente e fornire le informazioni richieste per entrare a far parte del nuovo network “trovalavoro”.

iSpoon si rivolge, da un lato, a chi è in cerca di occupazioni saltuarie, dall’altro alle agenzie, alle aziende e ai privati che potranno accedere ad informazioni molto dettagliate sui potenziali candidati: dalle competenze professionali e linguistiche, fino ai tratti fisici, per arrivare alla disponibilità temporale e ai compensi economici auspicati.

iSpoon

Mauro Orso, beneventano di 29 anni e artefice di iSpoon, racconta così la sua idea: «Quando si parla di lavoro, si pensa sempre ad impegni continuativi, ma è incredibile la quantità di opportunità occasionali che esistono per i giovani che stanno ancora studiando o si stanno affacciando al mondo del lavoro. Spesso, purtroppo, ancora oggi, manca il collegamento diretto tra la domanda e l’offerta, è come se fossero due mondi paralleli che iSpoon cerca di avvicinare con uno strumento molto semplice e intuitivo».

iSpoon è dunque un nuovo network rivolto per lo più ai giovani e alle agenzie che organizzano eventi, ma anche ad aziende e privati che necessitano di collaborazioni saltuarie in occasioni particolari. Sulla app c’è spazio per proporsi in una molteplicità di ambiti: dal mondo della ristorazione, della moda, delle fiere, degli eventi, della musica e degli spettacoli, a quello dell’housekeeping, delle tate, del dogsitting e così via. È inoltre disponibile un sistema di feedback e rating a doppio senso tramite cui aziende, privati, agenzie ma anche le risorse stesse possono dare il loro parere sulle persone o i datori di lavoro con cui hanno avuto l’opportunità di collaborare grazie ad iSpoon.

Aspetto che contraddistingue iSpoon è il videocurriculum assistito tramite alcune semplici domande che gli iSpooner sono tenuti a registrare, così da poter mettere in evidenza quei lati personali più difficili da esprimere in un CV di tipo tradizionale.

iSpoon srl è una startup finanziata al 75% da Invitalia, la società del Ministero dello Sviluppo economico che si occupa di erogare i finanziamenti dell’Unione Europea volti a promuovere la nuova imprenditorialità più promettente.

Un fulmine alto 3 piani come tributo a David Bowie: la campagna di crowdfunding dei fan

Il gruppo dietro la campagna è noto come This Ain’t Rock’n’Roll: è alla ricerca di 990 mila sterline per coprire i costi della statua ispirata alla copertina dell’album Aladdin Sane

Disney ha acquisito MakieLab, la startup della prima bambola stampata in 3D

MakieLab dal 2012 produce giocattoli con la fabbricazione digitale. La famosa casa di intrattenimento per bambini l’aveva già accolta nel suo programma di accelerazione nel 2015 e ora ne assorbirà tecnologia e piattaforma