Nasce un programa di accelerazione in svizzera per startup italiane, qui la call

Kickstart avrà la durata di 3 mesi (1 luglio/30 settembre 2016) e offre alle startup un finanziamento di 25.000 franchi svizzeri (circa 22.500 euro). Iscrizioni entro il 31 marzo

Kickstart è un ambizioso programma di accelerazione a Zurigo, Svizzera, che prenderà il via il primo luglio 2016.

Kickstart è aperto alle startup al primo stadio con un’idea di business nelle seguenti 4 categorie che rappresentano importanti aree di innovazione della Svizzera: Food, Fintech, Smart & Connected Machines e Future & Emerging Technologies.

kickstart-accelerator-1068x534

Le startup ammesse riceveranno 25mila franchi svizzeri (circa 22.500 euro) in seed capital. Cui si aggiungeranno altri 1500 franchi al mese per ogni fondatore. La novità, rispetto ad altri acceleratori, sta in una formula partecipativa. Ogni startup ammessa dovrà mettere in comune il 2% del proprio capitale. Una forma di mutua partecipazione che consentirà a tutte le imprese partecipanti e ai mentor di guadagnare (anche) in caso di successo altrui. Quel 2% è l’unico pezzo di equity che le startup dovranno cedere.

Il programma estivo di 3 mesi (1 luglio/30 settembre 2016) offre anche un ufficio, whorkshop, tutoring e l’accesso a esperti del settore.

Kickstart è supportato da diverse imprese svizzere come la la Kick Foundation e la DigitalZurich2025.

Le iscrizioni sono aperte fino al 31 marzo 2016

Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

McDonald’s firma una linea di abbigliamento e la consegna a casa con UberEats

La famosa catena di fast food ha pensato per il 26 luglio a una campagna per celebrare il Global Delivery Day: in quella data chi ordinerà con UberEats si verà recapitare a casa un articolo con riferimento al marchio del Big Mac

Negli Stati Uniti arriva il primo avvocato-robot al mondo. Ed è gratuito

Il robot, che si chiama DoNotPay, in realtà è un’intelligenza artificiale in forma di chatbot e offre consulenza gratuita a chi non può permettersi un legale in carne e ossa. Nei due anni di sperimentazione ha contestato 375mila multe per il parcheggio

I vincitori della prima edizione: “Siamo cresciuti grazie a Start To Be Circular”

Grazie alla call di Fondazione Bracco la startup Orthoponics ha acquisito le giuste competenze per conquistare il mercato. Scadenza il 3 di novembre. In palio un premio del valore di 10.000 euro e l’ingresso nell’incubatore SpeedMiUp

Botnet, Microsoft combatte Fancy Bear in tribunale

Per fronteggiare l’offensiva cibernetica che si presume giunga dalla Russia, a Redmond hanno scelto un’arma non convenzionale. I cyber-criminali sono colpiti a suon di carte bollate, e la loro botnet smantellata in tribunale