Ecco 14 startup che rendono più facile trovare lavoro in Italia

I progetti in ambito Job e Recruitment sono stati selezionati da Mind the Bridge per Openjobmetis a seguito della open call lanciata a dicembre 2015

Spaziano dalla validazione delle skill dei candidati al miglioramento dei processi di assunzione delle risorse umane fino alla valutazione della compatibilità tra candidato e azienda e il suo inserimento in un team specifico. Sono i 14 migliori progetti in ambito Job e Recruitment selezionati da Mind the Bridge per Openjobmetis a seguito della open call lanciata a dicembre 2015.

dove_cercare-lavoro

«È stato un lungo lavoro di scouting ma soprattutto di filtro e due diligence. Abbiamo infatti ricevuto tantissime richieste da parte delle startup e quella di oggi è la lista dei ‘big’ ammessi al Boot Camp di luglio. Sono startup molto interessanti, sono convinto che a luglio potremo lavorare molto bene con loro – ha commentato Alberto Onetti, Chairman di Mind the Bridge – Abbiamo invece deciso di lasciare aperta fino a maggio la call per i progetti early-stage riservata a studenti e giovani dell’area locale Milano-Varese-Novara. Vogliamo riuscire a coinvolgerli di più perché credo che questa sia per loro una grande opportunità per esprimere la propria creatività e confrontarsi con problemi concreti collaborando con una impresa consolidata come Openjobmetis».

L’organizzazione italo-americana per il supporto all’imprenditorialità ha infatti vagliato centinaia di application arrivate negli ultimi due mesi al fine di identificare i migliori prodotti e servizi dedicati al mondo del lavoro con cui Openjobmetis possa eventualmente avviare percorsi di collaborazione commerciale e/o strategica (licensing di tecnologie o integrazioni/partnership).

«Siamo molto soddisfatti delle tantissime startup che hanno risposto alla chiamata e sviluppato progetti e applicazioni innovative in supporto al settore Risorse Umane – ha aggiunto Rosario Rasizza, Amministratore Delegato di Openjobmetis – Quello del lavoro è un mercato in continua evoluzione e noi operatori del settore abbiamo il dovere, per primi, di innovarci sempre, cercare nuovi strumenti e nuovi orizzonti con cui confrontarci e interfacciarci. Siamo convinti che nel corso dei giorni dedicati al Boot Camp, grazie alla proficua collaborazione con Mind the Bridge e insieme ai tanti giovani talenti, nasceranno delle ottime opportunità di collaborazione».

Le idee scelte avranno la possibilità di incontrare l’azienda varesina in occasione del Boot Camp, la due giorni a porte chiuse con sessioni di mentorship e meeting 1:1 con il top management di Openjobmetis.

Ecco chi sono i progetti scelti da Mind the Bridge

Debut

Debut, London, Michele Trusolino
Debut è la prima piattaforma pensata per l’inserimento attivo nel mondo del lavoro di studenti e neolaureati.

eggup1

Eggup, Roma, Cristian De Mitri
Eggupp è un piattaforma che permette di valutare la compatibilità del candidato con l’azienda a cui dovrebbe unirsi e che permette la creazione di team ad alto potenziale.

employerland

Employerland, Roma, Gabriele Lizzani
Attraverso una piattaforma di gaming, Employerland è un sistema che punta a innovare e stravolgere le modalità con le quali azienda e candidati si sono fino a oggi incontrati.

Filmijob

Filmjob, Madrid, Alejandro Manuel López Garrido
FilmJob è una soluzione innovativa per la gestione delle risorse umane e l’inserimento in azienda dei candidati. Oltre alla possibilità di analizzare dati e competenze, fornisce la possibilità al selezionatore di effettuare interviste video asincrone e testare attitudini per il perfetto inserimento nel team.

GeekandJob

Geek and job (orange job), Milano, Rodolfo Laneri
GeekandJob è una piattaforma che mette in contatto le migliori aziende TECH con sviluppatori, web designer, data scientist e online marketer.

Glickon

Glickon, Milano, Filippo Negri
Glickon è una piattaforma online che, grazie a un algoritmo specifico, riesce a testare e validare le skill dei candidati diminuendo il time-to-hire e aumentando l’accuratezza della selezione.

Hiredgrad

Hiredgrad, London, Andrea Bonaceto
Piattaforma pensata per i neolaureati, permette loro di poter incontrare direttamente aziende interessate ai loro profili durante eventi organizzati ad hoc da organizzazioni studentesche o partner.

iLevels

iLevels, Milano, Guglielmo Del Giudice
iLevels è un prodotto che racchiude in una sola piattaforma tutti gli strumenti necessari a un’azienda per avviare il processo di assunzione: dal job posting alla gestione dei colloqui.

in-recruting

In-recruiting, Torino, Matteo Cocciardo
In-recruiting è una piattaforma online per gestire tutte le attività di che riguardano il processo di assunzione, dalla ricerca dei candidati fino all’effettivo inserimento in azienda.

Jobyourlife

Jobyourlife
Milano, Andrea De Spirt
Jobyourlife è una piattaforma web in grado di creare un matching perfetto fra domanda e offerta di lavoro, permettendo alle aziende di individuare i candidati ideali in pochi secondi e inviare loro delle proposte

Just Knock

Just Knock, Milano, Marianna Poletti
Just Knock permette a utenti intraprendenti di bussare direttamente alle porte di importanti aziende partner della piattaforma per proporre idee e mostrare il proprio talento.

cicogne

Le Cicogne, Roma, Giulia Gazzelloni
Le cicogne è un’applicazione che mette in contatto le famiglie con aspiranti babysitter in modo facile e sicuro.

Meritocracy

Meritocracy, Milano, Riccardo Galli
Meritocracy è una piattaforma di employer branding che unisce domanda e offerta di lavoro e consente alle aziende di selezionare i migliori candidati.

Refermeplease

Refermeplease, Dublin, Ireland Kevin Bosc
Refer me please è un social network che si propone di migliorare il processo di selezione dei candidati, facendo affidamento sulle valutazioni interne degli stessi dipendenti e utilizzando i programmi di referall.

Viaggio a Dubai, la città dove il futuro è già realtà

Dopo uno sviluppo urbano straordinario grazie alla ricchezza derivata dal petrolio, la città degli Emirati vuole cambiare ancora con la tecnologia e l’innovazione. E arriva addirittura a sfidare la natura con il progetto di costruire una montagna artificiale