immagine-preview

Apr 28, 2016

Father.io chiude la 5° più grossa campagna di crowdfunding per un progetto italiano: 335,7 mila dollari

Cuore e sviluppo di questo gioco incredibile sono italiani. Su Indiegogo Father.io raccoglie 335K dollari, lo aspettavano in 340mila nel mondo. Qui tutte le campagne di crowdfunding di successo di progetti italiani

Father.io è uscita allo scoperto solo a febbraio di quest’anno. Zero o quasi comunicazioni prima. Pochissima pubblicità. Eppure in due mesi ha messo a segno una delle più importanti campagne di crowdfunding mai fatta da una startup italiana, o italo qualcosa. Come appunto è il caso di Proxy42. Ricerca e sviluppo in Italia, alla guida di Francesco Ferrazzino, 39 anni. E una sede a San Francisco. Dove ha acquisito gli early adopter e buona visibilità. 335,7 mila dollari con un goal iniziale di 50mila.

Father.io

Sette volte di più la somma richiesta per il loro videogame basato su realtà aumentata. Father.io. L’obbiettivo dichiarato al lancio della campagna era di diventare il primo massive player di realtà aumentata al mondo. Ferrazzino, in una lunga intervista su Startupitalia.eu, ha spiegato che «Rimanere fuori dal clamore per tutto questo tempo è stata una scelta precisa: volevamo prima di tutto essere sicuri che quello che avevamo in mente fosse realizzabile, poi di avere in mano qualcosa di pronto per essere visto e giocato. Senza creare inutili aspettative». Il concept du quello che vuole realizzare col suo team è nel payoff dell’azienda: giochi veri come la vita reale.

@arcamasilum

Tutte le migliori campagne italiane di crowdfunding di sempre (e 5 consigli da chi ci è riuscito). Sono 18

 1. Jolla. (2.5M) C’è Stefano Mosconi, ingegnere romano residente in Finlandia, nel team che ha ideato un nuovo sistema operativo per mobile SailfishOS che prova a contrapporsi al dominio di Android e iOS. La campagna su Indiegogo per finanziare il progetto del tablet ha raccolto più di 2 milioni di dollari (2.571.312). Si è conclusa il 10 dicembre del 2014.

2. Primo.io. (1,5M) Matteo Loglio e Filippo Yacob sono due ragazzi bergamaschi che vivono a Londra. Hanno ideato un gioco per bambini che con un set di blocchi colorati insegna ai bambini… continua a leggere su Startupitalia.eu


Scheda: Inside Proxy42, la società che ha creato Father.io

L’apocalisse digitale di Father.io, la realtà aumentata italiana attesa da 340mila gamers nel mondo

Immaginate di essere in un parco. Il verde intorno, gente che corre, cani che giocano. All’improvviso il vostro cellulare vi dà una notifica. Vi dice che l’uomo che legge il giornale di fronte a voi, con l’aria rilassata, è in realtà un umanoide. Un nemico. E che dovete ucciderlo. E dovete farlo prima che lui vi scopra, catapultandovi nel 2040… [continua a leggere su Startupitalia.eu]

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter