Al via la sesta edizione del Premio Marzotto, 2 milioni per le startup (qui per partecipare)

Aperto il bando per la partecipazione al più grande premio per l’innovazione italiano: dal 2010 consegnati 5 milioni di Euro, 144 i finalisti

Aperto il bando della sesta edizione del Premio Gaetano Marzotto, riconoscimento che cerca nuovi imprenditori in grado di far convivere innovazione, impresa e società. Un percorso sempre più nell’ottica dell’open innovation e dell’internazionalizzazione dei processi, con uno spirito di condivisione tra grandi aziende e giovani imprese innovative. Si può partecipare fino al 27 giugno (preselezione delle proposte a settembre 2016, con comunicazione entro il 30 settembre. Premiazione finale il 1 dicembre). In palio 2.338.000 euro, tra premi in denaro e percorsi di affiancamento, e 12 categorie di concorso.
Il Premio Gaetano Marzotto è una competizione aperta a persone fisiche, team di progetto, startup e imprese già costituite, che abbiano una nuova idea imprenditoriale, in grado di generare una ricaduta economica e un impatto sociale positivo principalmente in Italia, con sede e base di sviluppo in Italia, ma capacità di crescita internazionale. Le idee proposte devono essere originali, innovative e attuabili, finanziariamente sostenibili e in grado di generare ritorni economici. La partecipazione è gratuita. Per farlo, si deve compilare il form on line dalla sezione Partecipa del sito.

Premio Gaetano Marzotto

SCENT, startup vincitrice del Premio per l’impresa Premio Gaetano Marzotto 2015

5 milioni di Euro, 144 finalisti selezionati

Dal 2010 a oggi, Premio Gaetano Marzotto ha dato a startup italiane e innovatori circa 5 milioni di euro tra premi e percorsi di affiancamento, con 144 finalisti selezionati, più di 3500 applicazioni ricevute, 36 tra incubatori e acceleratori coinvolti e un centinaio tra giurati e operatori attivi. Complessivamente il Premio ha generato decine di milioni di euro di investimenti indiretti.

Nel 2015 il Concorso è stato vinto per il Premio per l’impresa da SCENT, startup che porta la tecnologia dei sensori nel campo bio-medicale, con dispositivi per il prescreening tumorale. Per il Premio dall’idea all’impresa da Proxentia, un sistema innovativo di controllo di qualità per l’agroalimentare, vincitore anche del Premio UniCredit Start Lab insieme a BabyGuest, piattaforma professionale per il noleggio e l’acquisto di attrezzature per l’infanzia in grado di facilitare la vita dei genitori in viaggio con bimbi piccoli e qualificare gli operatori del segmento turismo come kid friendly.
Mentre l
e startup che hanno vinto i Premi Corporate, sostenuti da Gruppo Santex Rimar, Santa Margherita Gruppo Vinicolo e CLN Group sono state: Watly, macchina in grado di purificare acqua contaminata (marina, inquinata o radioattiva) senza utilizzare filtri o membrane. Faberest, piattaforma web che aggrega e offre esperienze uniche da vivere nel settore food & wine e artigianale. Remidi, il primo passo verso la wearable music, un guanto sensorizzato e un bracciale che permettono di suonare su qualsiasi superficie.

Opportunità per le startup che incontrano grandi aziende

Premio Gaetano Marzotto, voluto da Giannino Marzotto, fa parte delle attività promosse dall’Associazione Progetto Marzotto. Il Premio è ispirato a Gaetano Marzotto, imprenditore di riferimento del Novecento, che ha saputo unire impresa e società, cultura e territorio.

«Lo spirito di condivisione e di crescita sociale trova nel Premio Gaetano Marzotto un ambasciatore delle nuove energie imprenditoriali italiane – ha detto Matteo Marzotto, Presidente dal 2013 di Associazione Progetto Marzotto –  in soli 5 anni il Premio ha sviluppato uno straordinario network attivo di imprese e partner, capace di trasformare un Paese che ha davvero voglia di spiccare il volo e di avviare una seconda fase di sviluppo. Un modo concreto per rinnovare lo spirito visionario e sociale di Gaetano e Giannino Marzotto, con una grande squadra di anno in anno sempre più strutturata di partner».

«Niente più alibi ma solo grande entusiasmo – ha aggiunto Cristiano Seganfreddo, direttore di Progetto Marzotto – oggi o mai più. Con il 2016 Premio Gaetano Marzotto fa volare le nuove imprese italiane in una dimensione internazionale e con una prospettiva di crescita significativa. Una straordinaria opportunità per le startup che incontrano le grandi aziende italiane e internazionali pronte a investire denari veri sulle nostre idee e capacità progettuali, per imprese che parlano italiano ma nel mondo. Per nuovi capitani di Ventura».

Il “ricatto” cinese che ha fatto crollare bitcoin di 100 dollari in 1 minuto, spiegato

Bitcoin era tornato sopra i mille dollari e in un minuto è sceso di 100. Per colpa dei cinesi e, soprattutto, di un paradosso: i governi non possono controllare bitcoin ma possono, con le loro scelte, influenzarne l’andamento. Abbiamo cercato di capire il perché con il founder di Euklid, Antonio Simeone

Questa app sviluppata da Prospeh (H-Farm) ti dice da dove viene il cibo. OriginTrail

Prospeh è una startup di origini slovene ha sviluppato un’applicazione che mostra le informazioni sulla provenienza dei prodotti alimentari. Fa parte della seconda edizione del Food Accelerator, il programma di H-Farm

Il futuro di Internet non è nella fibra. Così Elon Musk ci farà connettere dallo spazio

Mentre Facebook ci prova con i droni, Space X vuole lanciare in orbita più di 4mila satelliti per portare internet ovunque. L’impresa è titanica se si pensa che ad oggi ci sono solo 24 satelliti nello spazio per il GPS e che le aziende che ci hanno provato prima hanno fallito

F-Secure compra la (ex) startup italiana fondata dall’hacker Andrea Barisani

Exit per la startup di sicurezza informatica di Trieste, comprata dal gruppo del colosso finlandese degli antivirus. Con l’ingresso nel gruppo, Barisani diventa nuovo capo della Sicurezza hardware di F-Secure