Almadom.us (domotica) ha chiuso un round di investimento da 500mila euro

Il Gruppo Innowatio, importanti imprese e investitori italiani e internazionali hanno sottoscritto l’aumento di capitale nella startup che sviluppa domoki: soluzione per risparmiare energia controllando luci, termostati, prese e valvole

La startup innovativa Almadom.us – partecipata da Digital Magics, business incubator quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana (simbolo: DM) – ha finalizzato un aumento di capitale per complessivi 500.000 euro.

Almadom.us ha sviluppato domoki, il sistema di home automation che controlla luci, termostati, prese, tapparelle, valvole e anche altri oggetti connessi a internet, sostituendo gli interruttori di casa, e che, senza interventi e lavori in casa, permette di risparmiare fino al 20% all’anno sulla bolletta grazie al minor consumo di energia.

domoki_web3

Hanno partecipato alla sottoscrizione: Innowatio, operatore dell’energia con servizi d’avanguardia per la gestione del portafoglio energetico e l’ottimizzazione dei consumi (elettricità, gas, energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabile), Clevergy, società del Gruppo Innowatio che funge da abilitatore tecnologico per interconnettere tra loro gli oggetti presenti in qualsiasi contesto, Belp Corporate, azienda che opera nel settore delle guarnizioni industriali e innovativa nel campo medicale, Sapra Elettronica, azienda che opera nel settore dell’elettronica e dell’automazione industriale, Multiconsult, società di consulenza marketing, SMPI Group, azienda che offre servizi di marketing e supporto alle vendite e comunicazione e importanti investitori e business angel italiani e internazionali come Claudio Loda, Direttore tecnico e di produzione di Cromoplastica C.M.C. e Simo Beraha.

Anche i co-fondatori di Almadom.us, Digital Magics e Mario Molinari con Mover Investimenti, di cui è CEO, hanno contribuito all’aumento di capitale, dimostrando di credere fortemente nella startup digitale, e detengono rispettivamente il 13,76% e il 4,57% della società. I Fondatori, Marco Zanchi e Alessandro Benedetti, mantengono una quota di controllo del capitale sociale (55,02%).

Le imprese e gli investitori coinvolti stanno supportando Almadom.us anche a livello industriale per lo sviluppo del prodotto (con la scelta dei migliori fornitori e componenti per le rifiniture), delle strategie tecnologiche e commerciali. L’incubatore certificato Digital Magics sostiene la startup innovativa con i propri servizi di accelerazione per la crescita della società.

Grazie a questa operazione, Almadom.us punterà sul potenziamento della produzione del prodotto domoki – interamente Made in Italy dalla progettazione alla realizzazione – con il lancio dei canali di vendita (rivenditori di materiale elettrico, energy service provider ed e-commerce), della rete commerciale (installatori di Almadom.us) e di attività di marketing dedicate. La startup innovativa ha rafforzato il team con l’ingresso di 4 professionisti: ingegnere meccanico, esperto di sicurezza informatica, sviluppatore hardware firmware e software.

Fondatori Almadom.us_web

Almadom.us ha aperto la propria sede operativa all’interno di Kilometro Rosso, il Parco Scientifico Tecnologico alle porte di Bergamo: un luogo che ospita aziende, centri di ricerca, laboratori, attività di produzione high-tech e servizi all’innovazione.

Marco Zanchi, Fondatore e CEO di Almadom.us, e Alessandro Benedetti, Fondatore e Presidente di Almadom.us, hanno dichiarato: «Siamo molto orgogliosi dell’ingresso di questi nuovi investitori estremamente competenti, che ci stanno aiutando nello sviluppo del business e che sono diventati anche partner operativi di Almadom.us. Abbiamo lanciato il sito domoki.it da poche settimane e stiamo già ricevendo preordini attivi e l’attenzione da parte di installatori, che già ora dimostrano un forte interesse. Stiamo lavorando insieme a Digital Magics per stringere accordi con le più importanti aziende del settore dell’energia elettrica e del gas per garantire un ulteriore risparmio agli utenti».

Gabriele Ronchini, Fondatore e Amministratore Delegato di Digital Magics per il Portfolio Development, dichiara: «Il coinvolgimento nella nostra partecipata da parte di operatori industriali e investitori così importanti, come il Gruppo Innowatio, dimostra che alla base del modello di business di Almadom.us ci sia un’idea molto valida, di qualità e che ha tutte le premesse per diventare un player europeo. Abbiamo da subito creduto nelle capacità imprenditoriali di Marco e Alessandro, i due fondatori, e continuiamo a supportarli per accelerare il processo di crescita della startup innovativa».

Tiziano Arriga, Manager di Innowatio e CEO di Clevergy, afferma: «L’idea ci è piaciuta da subito e abbiamo quindi deciso di finanziarla. I motivi del nostro ingresso risiedono nel fatto che domoki è un prodotto che si rivolge al mercato del risparmio energetico e dell’energy management – un mercato in cui il gruppo Innowatio è leader – e in un’ottica di ‘cross fertilization’ con le altre realtà del Gruppo, soprattutto con Clevergy che opera nel campo dell’Internet delle Cose con soluzioni per il monitoring e il remote control. Con questo obiettivo abbiamo proposto ai ragazzi di Almadom.us di venire qui da noi al Parco Scientifico del Kilometro Rosso, convinti che solo attraverso lo scambio delle idee e delle competenze e cercando di fare ‘sistema’ si può pensare di affrontare un mercato sempre più tecnologico e globale».

Floome chiude un round da 750K con Axa Strategic Ventures e Invitalia Ventures

La società di venture capital del gruppo Axa e Invitalia Ventures investono per la prima volta su una startup early stage italiana. Il progetto è nato da un team padovano che ha sviluppato un dispositivo che trasforma lo smartphone in un etilometro

Il Mit fa un sito che simula incidenti di auto senza pilota (e tu decidi chi deve morire)

L’università di Boston ha creato un sito sul quale gli utenti analizzano diversi scenari e propongono la scelta che ritengono più etica in caso di imprevisti su strada con le macchine self-driving. Il tentativo è quello di programmarle secondo il senso comune

Microsoft sceglie una startup italiana e la porta a New York. Else Corp

L’azienda basata a Milano ha progettato un programma che permette la personalizzazione dei capi d’abbigliamento. Microsoft la presenterà ai suoi partner, in occasione della Fiera National Retail Federation conference NY 2017