Questo video dimostra che la Tesla può navigare e Elon Musk conferma (ma sconsiglia di farlo)

La Tesla si trasforma in una barca in in video su YouTube. E Musk twitta: può navigare per brevi tratti, ma non fatelo

La Tesla Model S può trasformarsi in una barca. Un video mostra la macchina elettrica creata da Elon Musk in Kazakistan in un tunnel inondato. Per qualche chilometro malgrado l’acqua alta, l’auto sembra cavarsela egregiamente e superare le auto a gas e benzina. «Resta a galla grazie alla spinta che viene dalla rotazione delle ruote» spiega Musk in un tweet commentando la clip postata da un utente su YouTube.

[iframe id=”https://www.youtube.com/embed/FszARiU_jRI”]

Acqua ed elettricità sono una cattiva combinazione?

Il Ceo di Tesla ha usato questo video per rispondere a uno dei cliché nel campo delle macchine elettriche. Anche con l’acqua alta, l’auto mostra di avere delle buone performance, di non essere, insomma, meno sicura delle auto tradizionali, come molti pensano. Anzi, è il contrario. Come spiega Dailymail, auto a benzina o a diesel sarebbero state più penalizzate dall’inondazione poiché l’acqua avrebbe impedito l’uscita dei fumi dal tubo di scappamento, di cui le elettriche sono sprovviste: «Non lo consigliamo, ma il Modello S può galleggiare come una barca per un breve periodo di tempo, grazie alla spinta della rotazione delle gomme» scrive Elon Musk nel tweet.

Le Tesla a prova di acqua

Su Twitter si è avviato un dialogo tra Musk e gli utenti. Uno di questi gli ha chiesto se l’acqua non potesse danneggiare definitivamente il motore elettrico alla base della Tesla. E lui ha replicato che “le batterie e il gruppo motopropulsore sono sigillati e al riparo in situazioni come questa”. E sempre sul social ha svelato che sta progettando un modello di auto sottomarina che viaggia su strada, un po’ come l’auto di James Bond che appare nel film “La spia che mi amava”.

01-2012-tesla-model-s-fd-1347336745

Il video, un po’ di marketing a costo zero

La clip girata a Almaty, la città più popolosa del Kazakistan ha scatenato molto buzz sulla Rete e reso ancora più felice Musk dopo le buone notizie emerse dal sondaggio di Auto Express Driver Power 2016. I circa 50mila autisti intervistati sui migliori modelli di auto sul mercato (tra i 150 nella lista) hanno messo la Model S sul gradino più alto del podio. Tra le voci analizzate, affidabilità, costi e tecnologia.

Approfondisci

 

Ti potrebbe interessare anche

Larry Page ha pensato Google mentre dormiva e altre cose da sapere sul sonno come motore creativo

Larry Page ha inventato Google mentre dormiva. Qui qualche «tips» sul rapporto sonno creatività

Questa startup mette a tacere i troll e alimenta il buon dibattito online

L’idea dei fratelli Fray per aiutare i giornali a bloccare i troll che distorcono il dibattito. Opinary sta crescendo tantissimo, dalla Germania agli Usa. E i media italiani ne avrebbero un gran bisogno

Una startup italiana entra nei progetti finalisti di Hyperloop: «Avranno le nostre sospensioni»

Ales Tech è una startup pisana nata di sette ingegneri che racconta di aver convinto alla Hyperloop Competition di Elon Musk. Le loro sospensioni in molti dei progetti finalisti, dicono.

La call di dpixel per il secondo programma di accelerazione di Barcamper Ventures

Le startup possono applicare fino al 5 giugno. Il percorso inizierà a settembre 2017, si terrà a Bologna e includerà fino a venti progetti innovativi nel campo della tecnologia e del digitale

Videoarte e tecnologie: dal 27 aprile torna il Media Art Festival, con un concorso per le scuole

Il filo rosso di questa edizione è “L’arte che cambia il mondo”, grazie anche ai laboratori creativi per lo sviluppo sostenibile, realizzati con scienziati e maker. Gli studenti saranno coinvolti con scienziati e artisti in progetti sullo sviluppo sostenibile

Tidal Vision, la startup dell’Alaska che trasforma gli scarti dell’oceano in vestiti

Partito nel 2015 su Kickstarter, il progetto di Craig Kasberg si propone di recuperare la pelle di salmone o i gusci dei crostacei per ottenere capi di abbigliamento sostenibili che rispettino l’ambiente e contrastino gli effetti negativi della cosiddetta fast fashion