Presentato a Milano growITup, il progetto di Open Innovation voluto da Microsoft (che investirà 10 milioni)

Il nuovo progetto growITup si propone di “mixare” il meglio del made in Italy e della disruption delle startup, con 10 milioni in 3 anni e puntanto su 7 verticali

Al via da oggi growITup, il nuovo acceleratore per startup promosso da Fondazione Cariplo insieme a Microsoft, in partnership con Alpitour, Barilla, Enel, Generali, Intesa San Paolo, New Holland Agriculture, Technogym con i partner tecnologici Accenture, Avanade e Hewlett Packard Enterprise, con la società di gestione del risparmio Quadrivio, con Invitalia Ventures, con Assolombarda e con le Business Schools del Politecnico di Milano e dell’Università LUISS – Guido Carli.

growitup_milano

Cos’è growITup

Focus primario del progetto quello di promuovere l’Innovazione mettendo in contatto, in un’ottica di collaborazione aperta, le grandi imprese espressione del Made in Italy con promettenti startup, con il duplice obiettivo di sostenere da un lato la crescita delle giovani realtà innovative del nostro Paese, e dall’altro di accelerare la trasformazione digitale delle grandi aziende italiane che rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo.

In linea con quanto annunciato in occasione della prima visita in Italia del Ceo di Microsoft Satya Nadella lo scorso novembre, growITup intende porsi come un nuovo modello di accelerazione in grado di operare su diversi fronti – quello delle top industry del Made in Italy e delle migliori startup italiane, facendo leva su un network aperto e collaborativo di imprenditori, venture capitalist, incubatori, acceleratori di impresa e business schools, mettendo a disposizione strumenti tecnologici, competenze, attività di formazione e di mentorship, sia attraverso canali fisici che virtuali.

Che tipo di startup vuole accelerare

L’obiettivo è mettere a fattor comune il patrimonio di know-how e di competenze degli attori coinvolti per innescare un circolo virtuoso tra innovazione, crescita e sviluppo. Sono stati scelti 7 settori che meglio rappresentano l’eccellenza italiana e che offrono le più grandi opportunità – Food, Fashion & Design, Manufacturing, Energia, Servizi finanziari, Turismo & Entertainment, Health & Well being -. Le startup che prenderanno parte al programma saranno il risultato di una selezione operata proprio sulla base della corrispondenza del loro focus di business con la trasformazione digitale che avverrà in questi 7 settori.

GworITup, spiegato da chi lo ha voluto

GrowITup si avvarrà di un team dedicato di persone, guidato da Anders Nilsson, in precedenza direttore Innovazione di Microsoft Italia e da Enrico Noseda, in precedenza responsabile delle Partnerships di Skype a livello globale.

Leggi anche: Santini (Microsoft): «A luglio parte il nostro acceleratore per startup, a Milano»

Il via ufficiale al programma growITup è stato dato oggi presso Base Milano, sede della CariploFactory, il nuovo polo di “open and collaborative innovation”, dove le startup selezionate troveranno un luogo di formazione e incontro, che permetterà loro di ampliare competenze e opportunità di business.

Microsoft portraits de Carlo Purassanta

A fare gli onori casa sono stati il Presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti, con la presenza di Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. Nell’occasione sono stati presentati nel dettaglio il progetto, gli obiettivi, i meccanismi di accesso e di funzionamento e l’ecosistema di partnership su cui il progetto farà leva per raggiungere gli ambiziosi traguardi prefissati. A sancire il commitment e la rilevanza del programma anche a livello internazionale, la partecipazione di Nagraj Kashyap, Corporate Vice President Microsoft Ventures, in Italia per la prima volta proprio per partecipare all’inaugurazione dell’iniziativa.

Per il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti: «L’iniziativa growITup, e più in generale CariploFactory, la casa che la accoglierà, sono l’esempio concreto di come la filantropia moderna oggi rappresenta un tassello importante in un sistema, a fianco delle aziende, che punta allo sviluppo, alla crescita del Paese e a fornire risposte al problema della disoccupazione giovanile con un modello innovativo, che, sono sicuro, potrà essere replicato. Fondazione Cariplo non è un semplice finanziatore, ma ormai si propone come un partner di grandi operatori, che le riconoscono un ruolo strategico. Una grande soddisfazione. La soddisfazione più grande resta comunque quella di vedere realizzata un’iniziativa che complessivamente punta a generare 10mila opportunità di impiego per i nostri giovani».

10 milioni di euro su startup italiane nei prossimi 3 anni

«Partecipando a growITup, Microsoft intende contribuire a creare un ambiente fertile sia per le giovani startup, affinchè accrescano la loro sostenibilità anche attingendo a finanziamenti più significativi per la loro crescita internazionale, sia per le grandi aziende del nostro Paese, affinchè possano beneficiare della creatività delle migliori imprese innovative, capaci di reinterpretare modelli di business e segmenti di mercato» – ha commentato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. «GrowITup – ha continuato l’Ad – mette in moto un meccanismo di partnership in grado di fungere da catalizzatore per la digitalizzazione del Paese: la costruzione di questo programma porterà ad un investimento di 10 milioni di euro in tre anni in Italia e grazie a questo meccanismo ci siamo dati l’obiettivo ambizioso di catalizzare investimenti italiani ed esteri verso le startup del nostro Paese pari ad un miliardo di euro entro il 2020. In quest’ottica di ampliamento del mercato del venture capital in Italia, la collaborazione di growITup con Quadrivio e il supporto di Invitalia sono un primo passo estremamente significativo».

La strategia di Microsoft per far crescere l’ecosistema italiano

«La trasformazione digitale è un must e per renderla concreta occorre sviluppare una collaborazione costante tra business tradizionali e innovativi. L’Italia ha grandi potenzialità e l’acquisizione dell’italiana Solair attiva nel mondo dell’Internet delle Cose conferma il valore dei vostri talenti. In particolare, sono lieto di essere qui in Italia in occasione del lancio ufficiale di growITup, fiducioso che questo programma possa contribuire all’arricchimento dell’ecosistema italiano dell’innovazione anche su scenari internazionali – ha commentato Nagraj Kashyap, Corporate Vice President Microsoft Ventures.

Ti potrebbe interessare anche

Santini (Microsoft): «A luglio parte il nostro acceleratore per startup, a Milano»

Lo aveva annunciato a fine 2015 Satya Nadella in persona, adesso ci siamo: diventa realtà l’acceleratore per startup dell’azienda di Redmond. Lo annuncia a Startupitalia! Fabio Santini, ospite dell’Innovation Week a Milano. Qui l’intervista

La call di dpixel per il secondo programma di accelerazione di Barcamper Ventures

Le startup possono applicare fino al 5 giugno. Il percorso inizierà a settembre 2017, si terrà a Bologna e includerà fino a venti progetti innovativi nel campo della tecnologia e del digitale

Videoarte e tecnologie: dal 27 aprile torna il Media Art Festival, con un concorso per le scuole

Il filo rosso di questa edizione è “L’arte che cambia il mondo”, grazie anche ai laboratori creativi per lo sviluppo sostenibile, realizzati con scienziati e maker. Gli studenti saranno coinvolti con scienziati e artisti in progetti sullo sviluppo sostenibile

Tidal Vision, la startup dell’Alaska che trasforma gli scarti dell’oceano in vestiti

Partito nel 2015 su Kickstarter, il progetto di Craig Kasberg si propone di recuperare la pelle di salmone o i gusci dei crostacei per ottenere capi di abbigliamento sostenibili che rispettino l’ambiente e contrastino gli effetti negativi della cosiddetta fast fashion