Perché i turisti scelgono Airbnb (ok, anche per risparmiare 59% a notte). Una ricerca

Le garanzie della piattaforma, il contatto diretto con i proprietari, l’assistenza h24, il pagamento con la carta di credito tra i punti di forza della startup

Per il 96% degli utenti Airbnb la scelta di prenotare un alloggio privato è stata fatta per ragioni economiche. Addirittura, secondo una recente indagine della piattaforma per l’affitto di stanze e abitazioni che è appena diventata la seconda startup più valutata degli Stati Uniti, per il 30% la vacanza sarebbe stata più breve se non vi fossero state soluzioni alternative di questo tipo.

Live-There_Tokyo_Elliott_Artist-Loft_20160222_0153_comp

900mila alloggi in Europa

L’estate è un banco di prova essenziale per la piattaforma statunitense, che nel 2015 ha stimolato qualcosa come 2,3 milioni di viaggi nel mondo, uno dei quali in Europa, dove si trovano 900mila alloggi aderenti. Il 95% dei viaggi estivi è intrapreso con i figli o per raggiungere parenti e amici. Ma il portafogli ha la sua importanza, specialmente quando si viaggia in gruppo.

Si risparmia il 59% al giorno (una media di 252 euro)

Secondo l’indagine se si prendono in considerazione i prezzi di alcune fra le località turistiche europee più popolari (la Toscana in Italia, l’Algarve nel Sud del Portogallo, Maiorca in Spagna, Brittany in Francia o la Cornovaglia nel Regno Unito), la scelta di Airbnb ha permesso di risparmiare una media di 252 euro al giorno. Più o meno una somma equivalente al 59% del costo di due camere doppie presso strutture tradizionali.

airbnb1

Vince il contatto diretto con i proprietari

Non solo risparmio. Sono fondamentali anche le garanzie fornite dalla piattaforma, che sta pian piano facendo passi in avanti anche nei rapporti con le autorità locali, dalla raccolta delle tasse di soggiorno alla registrazione dei dati degli ospiti alle autorità di sicurezza. Per l’80% delle persone il vantaggio principale è la possibilità di avere un contatto diretto con i proprietari fin dal primo momento. Seguono il pagamento con la carta di credito (accreditato al padrone di casa solamente 24 ore dopo il check-in dell’ospite), l’assistenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e la garanzia assicurativa per la responsabilità civile che copre tutti gli host Airbnb.

Da Starbucks a McDonald’s: quanta caffeina c’è in quello che beviamo?

Il limite massimo raccomandato è di 400 milligrammi al giorno, ma non sempre è facile realizzare in termini pratici cosa significhi. Qui una lista del contenuto della sostanza nelle principali bevande, dal caffè alla Coca-Cola

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito