StartupItalia! Open Summit Tour 2016 fa tappa a Napoli

In Campania la settima tappa del roadshow di StartupItalia! e Intesa Sanpaolo per favorire il dialogo fra imprese innovative e territorio

Settima tappa a Napoli dello StartupItalia! Open Summit Tour 2016, il roadshow di StartupItalia! e Intesa Sanpaolo in tutta Italia per favorire il dialogo fra le imprese innovative e la banca italiana, con l’obiettivo di valorizzare le più promettenti startup del territorio e presentare Tech-Marketplace, la piattaforma di open innovation di Intesa Sanpaolo. Appuntamento dalle 15 presso la Filiale Banco di Napoli in Corso Garibaldi 400.
Obiettivo? Confrontarsi e dialogare su come agevolare lo sviluppo imprenditoriale e l’ecosistema startup in Italia. Imprese che innovano e si rinnovano, anche e soprattutto grazie alla collaborazione con i nuovi business digitali.

Aprono alle 15 Francesco Guido (Direttore Generale Banco di Napoli) e Federica Tortora (Innovation Center Intesa Sanpaolo). A seguire “Startup made in Campania”: Arcangelo Rociola (giornalista di StartupItalia!) presenta la Fotografia dell’ecosistema dell’innovazione in Campania.

StartupItalia! Open Summit Tour

Startup: le debuttanti e quelle…sulle nuvole

L’appuntamento a Napoli prosegue nel pomeriggio con la presentazione del progetto OFF di Officine Formative e alle 15.30 con il Il bello delle debuttanti e il Pitch delle startup early stage del territorio.
We are the champions! è lo spazio poi in cui si confrontano i campioni del territorio: Giovanni Caturano (Spinvector), Fabrizio Perrone (Buzzoole), Eugenio Picca (Viniexport). Modera Giampaolo Colletti (giornalista e storyteller).
Alle 16.20 ancora spazio al Il bello delle debuttanti con Horeca, Itacraft, Evja, Siciliamus. E a We are the champions… al femminile con Sonia China (Tinkidoo), Alessia Guarnaccia (Pandora Group). Il bello delle debuttanti si chiude a Napoli con la presentazione di Travel Budget, TP Habitat, My Circle, Moveng, Geteaybike, Eneri.
Intervengono, per What’s next?, Sebastian Caputo (012Factory), Giuseppe de Nicola (Fondazione Ampioraggio), Gennaro Tesone (Digital Magics, 56 Cube, Techintouch), Antonio Prigiobbo (NaStartup).

Il “ricatto” cinese che ha fatto crollare bitcoin di 100 dollari in 1 minuto, spiegato

Bitcoin era tornato sopra i mille dollari e in un minuto è sceso di 100. Per colpa dei cinesi e, soprattutto, di un paradosso: i governi non possono controllare bitcoin ma possono, con le loro scelte, influenzarne l’andamento. Abbiamo cercato di capire il perché con il founder di Euklid, Antonio Simeone

Questa app sviluppata da Prospeh (H-Farm) ti dice da dove viene il cibo. OriginTrail

Prospeh è una startup di origini slovene ha sviluppato un’applicazione che mostra le informazioni sulla provenienza dei prodotti alimentari. Fa parte della seconda edizione del Food Accelerator, il programma di H-Farm

Il futuro di Internet non è nella fibra. Così Elon Musk ci farà connettere dallo spazio

Mentre Facebook ci prova con i droni, Space X vuole lanciare in orbita più di 4mila satelliti per portare internet ovunque. L’impresa è titanica se si pensa che ad oggi ci sono solo 24 satelliti nello spazio per il GPS e che le aziende che ci hanno provato prima hanno fallito

F-Secure compra la (ex) startup italiana fondata dall’hacker Andrea Barisani

Exit per la startup di sicurezza informatica di Trieste, comprata dal gruppo del colosso finlandese degli antivirus. Con l’ingresso nel gruppo, Barisani diventa nuovo capo della Sicurezza hardware di F-Secure