Bad news: Pokémon Go avrà presto pubblicità e ads. E sarà un business da capogiro

Non abituatevi a giocare a Pokémon Go senza pubblicità e ads. Presto ci saranno. Ma per lo meno non saranno sotto forma di banner, dicono negli Usa

Non abituatevi a giocare a Pokémon Go senza pubblicità e ads. Presto ci saranno. Niantic, lo sviluppatore del gioco dietro il successo di Nintendo, sta portando la pubblicità nella realtà aumentata di Pokémon Go, scrivono diverse testate in queste ore. Lo ha detto oggi in un’intervista al Financial Times John Hanke, ceo di Niantic, e la notizia è presto rimbalzata ovunque. Ma non temete, la pubblicità, dicono, pare non sarà sotto forma di banner di cattivo gusto.

Trucchi-per-Pokémon-GO-18

Staremo a vedere. Niantic intanto sta permettendo a negozi e ristoranti di diventare sponsorizzati da Pokémon Go. Solo per i ristoranti il business dei Pokémon sta crescendo al ritmo del 75% al giorno, ha scritto il New York Post. Un tipo di pubblicità che potrebbe davvero molto redditizio per un sacco di location che potrebbero attirare un’enorme quantità di giocatori nei loro negozi per cacciare creature immaginarie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare anche

I 10 miliardi guadagnati da Nintendo e altri numeri da sapere sul fenomeno Pokémon Go

Come nasce e quali sono le big company dietro il fenomeno del momento.

In Giordania è stato realizzato il primo impianto fotovoltaico in un campo per rifugiati

I pannelli solari installati ad Azraq assicureranno elettricità 24 ore al giorno a circa 20mila persone e consentiranno di migliorare le loro condizioni di vita. L’obiettivo è portare questa innovazione anche in campi più grandi come quello di Zaatari

AXA Innovation Hub, la startup interna ad AXA che trasforma le idee in servizi concreti

20 collaboratori di AXA Italia diventano startupper e si mettono alla prova degli esperti del settore. Patrick Cohen “E’ un nuovo modo di lavorare agile e innovativo per liberare l’energia e la creatività. Senza paura di sbagliare”