tiassisto24 lancia una campagna di crowdfunding su Eppela

La startup per gli automobilisti lancia una campagna di crowdfunding per ottimizzare ed espandere i propri servizi. Il traguardo è 10 mila euro da raccogliere in 40 giorni

Michele Romagnoli, CEO e Co­founder di tiassisto24, la startup che mira a semplificare la vita degli automobilisti, sabato 16 luglio, ha presentato con un’intervista su Radio24, la campagna di raccolta fondi, lanciata su Eppela, la principale piattaforma italiana di crowdfunding, reward­based, per creativi e startup.

L’obbiettivo della campagna è quello di raccogliere il contributo di tutti gli utenti e i sostenitori del progetto per ottimizzare i servizi già esistenti, estenderli a nuove città ed infine aggiungere alla piattaforma una sezione e­commerce per l’acquisto di gomme e ricambi
auto.

tiassisto24 è una piattaforma web e mobile che si prende cura dei veicoli, un personal Car Helper, sempre a portata di mano.

eppela immagine 1

«Gestire la propria auto e anche gli altri veicoli della propria famiglia è diventato sempre più complicato e dispendioso» spiega il CEO Michele Romagnoli «quante volte dimentichiamo la scadenza di una revisione o dell’assicurazione? A chi non è mai capitato di voler contestare una multa o di non sapere come compilare un CAI? E’ proprio per rispondere a tutte queste esigenze che ho creato tiassisto24. La mia idea era quella di realizzare un personal Car Helper che aiutasse l’automobilista in ogni circostanza, offrendogli assistenza a 360°».

I servizi attualmente offerti da tiassisto24 sono: la notifica delle scadenze via Email ed SMS, sconti sulla manutenzione auto, consulenza in caso di incidente, soccorso stradale, preventivi RC Auto e un servizio per contestare le proprie multe online, ma con i fondi raccolti con questa campagna potranno ottimizzare i propri servizi e realizzare una sezione e­commerce per l’acquisto di pneumatici e pezzi di ricambio online.

«Il nostro è un lungo percorso» aggiunge Michele Romagnoli «“il mondo dei servizi per l’automobile, specialmente in Italia, è ancora legato a canali di distribuzione tradizionali e sfrutta poco le nuove tecnologie. Convincere, sia gli utenti che i partner del settore, a fidarsi e ad utilizzare servizi online è uno dei nostri obbiettivi principali. Chiediamo, quindi, ai nostri utenti di essere sempre presenti sulle nostre app e di visitare spesso il nostro sito. Gli aspetti che riguardano la manutenzione e la gestione della propria auto sono molteplici e di mese in mese rilasciamo sempre nuovi aggiornamenti per rendere i nostri servizi sempre più attrattivi e facili da usare. La nostra è un’azienda in continua evoluzione».

I sostenitori della campagna su Eppela riceveranno in cambio del loro aiuto ricompense corrispondenti all’impegno preso: tra le ricompense offerte da tiassisto24 ci sono Pacchetti risparmio di servizi tiassisto24, Filo Track e GB di spazio in cloud. I contributi possono essere inviati automaticamente tramite carta di credito o carta prepagata su Eppela: il traguardo è 10 mila euro da raccogliere in 40 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Londra: Your.MD chiude un round da 10 milioni. E ha un management tutto italiano

Nuovo aumento di capitale per la startup guidata da Matteo Berlucchi, che offre consulenza medica a mezzo bot: le nuove risorse serviranno a potenziare l’intelligenza artificiale che fornisce le risposte e ad ampliare il network di partner

Con dalmiomedico.it i medici di famiglia portano online il loro ambulatorio

La piattaforma lanciata dal Centro medico Santagostino di Milano consente di prenotare le visite con un clic verificando l’orario pubblicato dai dottori. In questo modo vengono ottimizzati i tempi e si migliora il servizio ai pazienti

Made in Italy e Lifestyle | Le due call di LUISS Enlabs. Come applicare

Fino al 25 settembre le startup possono candidarsi alla nuova edizione del Programma di Accelerazione nel Tech Hub all’interno di Roma Termini. Ma c’è anche una seconda call for applications, verticale

La presidenza dell’UE passa all’Estonia | Una buona notizia per la rivoluzione digitale

Data Embassy e lega per la cyberdifesa, il Paese sul Baltico è uno dei più all’avanguardia nel rispondere alle minacce di hacker e terrorismo digitale. Il premier estone Juri Ratas: “I dati sono il prossimo carbone e acciaio”