Prontopro.it fa diventare un lavoro vero dare la caccia ai Pokémon: 15 euro all’ora

La startup di Marco Ogliengo che mette in contatto domanda e offerta di lavoro lancia il servizio che fa incontrare cacciatori esperti ed appassionati del gioco

Salire di livello a Pokémon Go, avanzare nel gioco e catturare Pokémon in spazi sempre diversi. Ora è possibile anche se non si ha tempo a disposizione. In che modo? Chiedendo ad altri di farlo. Proprio così. A lanciare il primo servizio nazionale di gioco Pokémon Go ci ha pensato ProntoPro.it, il portale che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigianale. In pratica, è possibile pagare qualcuno per giocare per voi, fino a 2 ore alla volta, per catturare nuovi Pokémon, farvi salire di livello attraverso le battaglie in palestra, covare le uova Pokémon o conquistare una Poké Gym nemica. Per trovare gli allenatori basterà digitare Pokémon nella barra di ricerca del portale e compilare il form rispondendo alle domande sulla base delle proprie esigenze di gioco.
Molti gli appassionati di videogame in tutta Italia che, approfittando delle vacanze estive, hanno deciso di mettere a disposizione il proprio tempo libero e le proprie competenze a  vantaggio di chi non ne ha. Da ProntoPro.it segnalano la storia di Loris Pagano che vive in provincia di Ravenna, ha 27 anni, e fino ad oggi lavora in un fast food, ma che un domani, chissà, potrebbe diventare un cacciatore di Pokémon professionista.

Leggi anche: ProntoPro chiude un investimento da 3 milioni con immobiliare.it

Leggi anche: Ex manager di Rocket, 29 anni, fonda una startup in Italia e raccoglie 3,5M in 12 mesi. Marco Ogliengo

 

pokémon go

credits udine20.it

Un fenomeno che ha bisogno di figure nuove

«Pokémon Go, fin dal suo lancio, è stato un successo incredibile qui in Italia – ha detto Marco Ogliengo, amministratore delegato di ProntoPro.it – e la filosofia della nostra piattaforma è di accogliere il mondo dei servizi nella loro totalità. Il fenomeno Pokémon Go sta creando il bisogno di figure nuove, cui abbiamo deciso di rispondere immediatamente, anche su richiesta dei nostri utenti».

Le regole del cacciatore professionista

Per permettere agli allenatori esperti di giocare, il cliente potrà scegliere se prestare il proprio cellulare o condividere i dettagli del proprio accesso a Gmail. In entrambi i casi, ProntoPro.it suggerisce di prendere le dovute precauzioni, come ad esempio quella di farsi consegnare i documenti dell’allenatore che saranno restituiti alla fine della passeggiata. Il prezzo? 2 ore di gioco vi costeranno in media 30 euro.

2 Commenti a “Prontopro.it fa diventare un lavoro vero dare la caccia ai Pokémon: 15 euro all’ora”

  1. Damiano

    >Trovano un modo per farti andare in giro
    >Trovano un modo per farti evitare di andare in giro.
    Ma che bella idea.

  2. Micia Indaffarata

    ebay sta rimuovendo tutti gli annunci inerenti a questa tipologia di lavoro, perchè ? E perchè voi potete farlo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

McDonald’s firma una linea di abbigliamento e la consegna a casa con UberEats

La famosa catena di fast food ha pensato per il 26 luglio a una campagna per celebrare il Global Delivery Day: in quella data chi ordinerà con UberEats si verà recapitare a casa un articolo con riferimento al marchio del Big Mac

Negli Stati Uniti arriva il primo avvocato-robot al mondo. Ed è gratuito

Il robot, che si chiama DoNotPay, in realtà è un’intelligenza artificiale in forma di chatbot e offre consulenza gratuita a chi non può permettersi un legale in carne e ossa. Nei due anni di sperimentazione ha contestato 375mila multe per il parcheggio

I vincitori della prima edizione: “Siamo cresciuti grazie a Start To Be Circular”

Grazie alla call di Fondazione Bracco la startup Orthoponics ha acquisito le giuste competenze per conquistare il mercato. Scadenza il 3 di novembre. In palio un premio del valore di 10.000 euro e l’ingresso nell’incubatore SpeedMiUp

Botnet, Microsoft combatte Fancy Bear in tribunale

Per fronteggiare l’offensiva cibernetica che si presume giunga dalla Russia, a Redmond hanno scelto un’arma non convenzionale. I cyber-criminali sono colpiti a suon di carte bollate, e la loro botnet smantellata in tribunale