Tutte le startup che comprano startup in un’infografica

Quali sono le startup più attive nell’acquisizione di startup? Lo spiega un’infografica di CBInsight. La regina delle acquisizioni è Dropbox

Una startup che acquisisce un’altra startup? Non è un fenomeno nuovo, la frequenza con avviene però è sicuramente aumentata. Le acquisizioni si fanno spesso quando le startup cercano di diversificare in nuovi segmenti la clientela, quando assorbono nuovi talenti, o acquisiscono nuove tecnologie. CB Insights ha analizzato questo trend per individuare le aziende tech più attive nell’acquisizione di altre società.

Dropbox è l’acquirente più attivo, con 23 operazioni, tra cui Clementine, Umano e CloudOn. Al secondo posto Infor, società di software, con 17 acquisizioni. Pinterest ha aumentato la propria attività in modo significativo, con 9 delle 14 acquisizioni tra 2015 e fine agosto 2016.

Il dato che emerge è che, nel complesso, il numero di startup tecnologiche che acquisiscono startup è aumentato in modo significativo dal 2011. Quell’anno ci sono state meno di 350 di queste acquisizioni, mentre 2015 sono state 736, il doppio. Un aumento del 24% rispetto al totale del 2014. Nel 2016 ci sono state più di 440 di questi tipi di acquisizioni, un calo rispetto al picco del 2015.

 startups-acquiring-startups-8-30-20161

Ti potrebbe interessare anche

Cisco investirà 100 milioni in Italia, anche in startup. E lo farà con Invitalia Ventures

La multinazionale californiana ha annunciato oggi una strategia di investimento in tre anni in Italia per aiutare il paese a digitalizzarsi. Investirà in startup italiane con Invitalia Ventures

Dai primi pitch a 26 miliardi di exit: storia di una startup chiamata LinkedIn

Tutta la storia di LinkedIn: dagli esordi, e i primi pitch, fino all’acquisizione di Microsoft .

Come fare soldi con la tua startup in un’infografica spiegata in italiano

Come fare soldi con una startup in un’infografica di Founders&Funders, spiegata punto per punto in Italiano

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia