Tutte le startup che comprano startup in un’infografica

Quali sono le startup più attive nell’acquisizione di startup? Lo spiega un’infografica di CBInsight. La regina delle acquisizioni è Dropbox

Una startup che acquisisce un’altra startup? Non è un fenomeno nuovo, la frequenza con avviene però è sicuramente aumentata. Le acquisizioni si fanno spesso quando le startup cercano di diversificare in nuovi segmenti la clientela, quando assorbono nuovi talenti, o acquisiscono nuove tecnologie. CB Insights ha analizzato questo trend per individuare le aziende tech più attive nell’acquisizione di altre società.

Dropbox è l’acquirente più attivo, con 23 operazioni, tra cui Clementine, Umano e CloudOn. Al secondo posto Infor, società di software, con 17 acquisizioni. Pinterest ha aumentato la propria attività in modo significativo, con 9 delle 14 acquisizioni tra 2015 e fine agosto 2016.

Il dato che emerge è che, nel complesso, il numero di startup tecnologiche che acquisiscono startup è aumentato in modo significativo dal 2011. Quell’anno ci sono state meno di 350 di queste acquisizioni, mentre 2015 sono state 736, il doppio. Un aumento del 24% rispetto al totale del 2014. Nel 2016 ci sono state più di 440 di questi tipi di acquisizioni, un calo rispetto al picco del 2015.

 startups-acquiring-startups-8-30-20161

  • Cane non mangia cane… ma evidentemente per le startup non vale 🙂

Ti potrebbe interessare anche

Cisco investirà 100 milioni in Italia, anche in startup. E lo farà con Invitalia Ventures

La multinazionale californiana ha annunciato oggi una strategia di investimento in tre anni in Italia per aiutare il paese a digitalizzarsi. Investirà in startup italiane con Invitalia Ventures

Dai primi pitch a 26 miliardi di exit: storia di una startup chiamata LinkedIn

Tutta la storia di LinkedIn: dagli esordi, e i primi pitch, fino all’acquisizione di Microsoft .

Come fare soldi con la tua startup in un’infografica spiegata in italiano

Come fare soldi con una startup in un’infografica di Founders&Funders, spiegata punto per punto in Italiano

Le chiamano le “Uber del lavoro”: 3 startup (non italiane) che stanno correndo di più

Sempre più piattaforme offrono lavoretti a chiamata e che sono alla base della cosiddetta gig economy. E sono anche il modo migliore per le aziende di assicurarsi copertura nei momenti critici senza assumere stabilmente nuovi dipendenti: il trionfo dell’outsourcing

I Mooc di Harvard e MIT stanno perdendo studenti. E il motivo è semplice

Un’indagine realizzata su 290 corsi delle due università americane ha rintracciato nell’introduzione del pagamento delle certificazioni una delle cause della crisi. Sotto osservazione anche la proliferazione dei corsi a contenuto specialistico che porta gli studenti a distribuirsi

Open hardware e agricoltura di precisione per sostenere le PMI agricole. Il progetto RuralHack

Se ne parla al Country Hack Fest il 22 gennaio: il punto sul rapporto tra digitale e territorio rurale, verso un futuro nel quale tecnologie e sostenibilità saranno protagonisti di un cambiamento radicale della cultura di approccio alla terra

Intesa Sanpaolo e Federico II creano un hub per fare open innovation al Sud

Il progetto del Gruppo Intesa, all’interno del Campus che ospita la iOs Academy di Apple, vuole creare sinergie tra l’Università e imprese. Due gli obiettivi principali del nuovo polo: ridurre la disoccupazione e fermare la fuga dei cervelli