Ecco le 9 startup che hanno partecipato alla Demo Night a H-Farm

5 per il Fashion&Retail Accelerator in partnership con Cisco, 4 nell’ambito del terzo Technogym Wellness Accelerator. Hanno già raccolto un ammontare totale di investimento di 3,8 milioni di Euro. Eccole nel dettaglio

Nove startup, 5 per il Fashion&Retail Accelerator in partnership con Cisco, 4 quattro nell’ambito del terzo Technogym Wellness Accelerator, un programma di accelerazione di 4 mesi in H-Farm. Tutto concentrato in una serata dedicata ai team partecipanti che hanno presentato i loro progetti davanti ad aziende, investitori, business angel e appassionati digitali. Stiamo parlando della Demo Night, che si è tenuta il 6 ottobre in H-Farm, la piattaforma d’innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione delle aziende italiane in un’ottica digitale. Il 25 ottobre poi le 9 startup saranno protagoniste dell’H-Farm Startup Day (a Smau Milano), in cui presenteranno il loro progetto con l’obiettivo di avvicinarsi al mercato e farsi conoscere a imprenditori, investitori, aziende e operatori del settore.
Sul palco hanno preso la parola gli ideatori delle cinque startup che hanno partecipato al Fashion&Retail Accelerator in partnership con Cisco, che durante il percorso hanno contato sul supporto di aziende come Adidas, Miroglio, Diesel e Percassi, e le quattro startup selezionate nell’ambito del terzo Technogym Wellness Accelerator. Nel corso del 2015, grazie ai programmi di accelerazione realizzati in H-Farm, le startup selezionate hanno raccolto un ammontare totale di investimento di circa 3,8 milioni di Euro (l’aspettativa di raccolta di investimento per le startup dei programmi di accelerazione 2016 è di circa 5 milioni di Euro). 

«La Demo Night – ha spiegato Timothy O’Connell, Direttore dei programmi di accelerazione di H-Farm – rappresenta un’occasione importante nel percorso di crescita delle startup che hanno appena concluso il programma di accelerazione in H-Farm ed hanno l’opportunità di presentare la loro idea a potenziali investitori. Durante il percorso di accelerazione hanno lavorato duramente sul loro progetto per renderlo appetibile al mercato ed hanno potuto farlo facendo affidamento sui consigli e l’esperienza di aziende leader di settore nel panorama internazionale».

H-Farm

 Le 5 startup del Fashion&Retail Accelerator

 

1. Adzuki Mobile: uno strumento di raccomandazione dei prodotti basato su una sofisticata tecnologia di riconoscimento visivo.

2. Indigoassistente virtuale che rende più facile fare la spesa. Aumenta i ricavi dei supermercati, portando un maggior numero di clienti all’interno dei negozi e offrendo loro promozioni personalizzate.

3. InteriorBeuna piattaforma che permette ai clienti di incontrare online i migliori interior designer a cui affidarsi per progettare e arredare casa, risparmiando tempo e denaro.

4. Loyaly: fornisce ai brand e ai rivenditori nel settore della bellezza e della cosmetica un assistente digitale per assistere i clienti nel loro processo d’acquisto online e nei negozi e aumentare così le vendite.

5. Xensify,  è una piattaforma per negozianti che aiuta a valutare il loro livello di digitalizzazione, a imparare come sfruttare le opportunità offerte della trasformazione digitale e a identificare le azioni migliori per il loro modello di business.

Le 4 startup del Wellness Accelerator Program

 

6. Fitsapppiani di allenamento personalizzabili, composti da sessioni di esercizi e da brevi meditazioni guidate che migliorano le performance.

7. Fitssiapp iOS che collega gli utenti a personal trainer certificati, attraverso una soluzione on-demand, social ed economica.

8. Roundstay: aiuta chi viaggia a mantenersi in salute, offrendo una selezione di hotel “attivi” con servizi di fitness e benessere e dando suggerimenti su attività e prodotti che per restare in forma anche quando si viaggia.

9. Train Me FlairTrip Advisor per l’industria del fitness. Valuta i personal trainer sulla base della loro esperienza e del feedback degli utenti, assegnando un punteggio. I membri delle palestre possono usare il servizio per scoprire i personal trainer più adatti a loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Booking, due milioni di euro a 7 startup del turismo sostenibile

Alla call hanno partecipato quasi 700 startup provenienti da 102 Paesi. Il finanziamento più importante a Backstreet Academy che ha ottenuto 400K. L’obiettivo era individuare società in grado di trovare soluzioni nel settore del turismo globale, in particolare sotto il profilo della protezione dell’ambiente

Facebook e YouTube lavorano contro la propaganda terroristica sulle loro piattaforme

Il social per eccellenza e il portale di videosharing si attrezzano per fare fronte alla minaccia estremista con un misto di tecnologia e buon senso: il riconoscimento automatico spesso non basta a eliminare i contenuti pericolosi

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito