LVenture vuole internazionalizzare le sue startup, le porterà a Berlino

LVenture Group annuncia una partnership con Rainmaking Loft Berlin, hub internazionale del settore startup e spazio di co-working

LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che gestisce l’acceleratore di startup Luiss EnLabs in collaborazione con l’Università Luiss, annuncia una partnership con Rainmaking Loft Berlin, hub internazionale del settore startup e spazio di co-working, volta a promuovere le società nel portafoglio di LVenture Group nel rinomato ecosistema delle startup tedesco.
berlin-tv-tower-skip-the-line-ticket_big-29146
Uno degli obiettivi principali di LVenture Group per il 2016 è quello di sostenere attivamente l’internazionalizzazione delle startup in portafoglio e Berlino, con il suo ecosistema di startup vibrante e in continua evoluzione, è attualmente riconosciuto come il principale hub dell’Europa continentale. Diverse startup nel portafoglio di LVenture Group hanno espresso interesse nello stabilirvi operazioni e questa partnership offre l’opportunità di coordinare gli sforzi e consentire loro di avere un facile accesso al mercato tedesco.

Gestito da imprenditori e business angel, Rainmaking Loft fornisce alle startup opportunità di networking con corporate affiliate e potenziali investitori locali e detiene una comprovata esperienza nel consentire alle startup non tedesche di ottenere rapidamente un punto d’appoggio nell’ecosistema di Berlino.

Tobias Wittich, MD di Rainmaking Loft dice: «Ospitiamo già diversi team fenomenali provenienti dall’Italia e da altri paesi, che definiscono il Loft la loro casa. Siamo certi che avere una base da noi darà una spinta importante alle startup di LVenture Group interessate al mercato tedesco».
Rainmaking-Loft
Rainmaking Loft includerà i team delle startup di LVenture Group in tutte le sue comunicazioni interne ed esterne e negli eventi della community e di networking. Inoltre, la stretta collaborazione di Rainmaking Loft Berlin con le sue sedi a Londra e Copenaghen potrà aprire alle startup ulteriori potenziali possibilità.

Per Rainmaking Loft e LVenture Group questa partnership è intesa come il primo passo per future collaborazioni, come ad esempio eventi congiunti e opportunità per startup tedesche interessate al mercato italiano.

Lorenzo Franchini, Senior Advisor di LVenture Group, conferma: «Abbiamo accuratamente selezionato Rainmaking Loft come partner per la nostra testa di ponte di Berlino. Rainmaking Loft unisce un ampio e approfondito know how dell’ecosistema locale, insieme a una cultura veramente internazionale e aperta. Siamo convinti che i nostri team trarranno molto valore dallo stare a Rainmaking Loft – ben oltre una semplice scrivania dove possono lavorare».

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti