Ecco le 6 startup di EnLabs che si sono presentate agli investitori

Dalla realtà virtuale al turismo, dal commercio internazionale alla ristorazione: questi i settori di riferimento delle startup salite sul palco dell’Investor Day di Luiss EnLabs

Dalla realtà virtuale al turismo, dal commercio internazionale alla ristorazione: questi i settori di riferimento delle startup salite oggi sul palco dell’Investor Day di Luiss EnLabs, uno dei principali acceleratori di startup d’Europa, nato da una joint venture tra la holding di partecipazioni quotata in borsa LVenture Group e l’Università Luiss.

Moderato da Augusto Coppola, Direttore del Programma di Accelerazione di Luiss EnLabs, l’evento ha visto susseguirsi sul palco i CEO delle 6 startup uscite con successo dall’ultimo batch, che con un “elevator pitch” di 5 minuti hanno presentato la propria vision, il business plan e il team a una platea di potenziali investitori e hanno risposto alle domande di questi ultimi. Inoltre, è intervenuto Diego Ciulli, Public Policy Manager di Google Italia, azienda con cui Luiss EnLabs e LVenture Group stanno collaborando per il programma Android Factory 4.0, che rientra tra le iniziative di Open Innovation che le due aziende stanno lanciando per creare contaminazioni tra startup e grandi aziende.

investor-day Luiss EnLabs

Le startup sul palco sono state

AmbiensVR, servizio per i professionisti immobiliari che consente di costruire o ricevere progetti VR direttamente sul proprio smartphone semplicemente inviando un layout;

Babaiola il primo motore di ricerca di viaggi e intrattenimento per le persone LGBT, che permette di pianificare i viaggi e scambiare informazioni con migliaia di utenti della sua community;

Direttoo, che attraverso una piattaforma digitale di compravendita verticalizza il rapporto tra produttori e ristoratori rivoluzionando la filiera agroalimentare;

Manet, che integra uno smartphone personalizzato che offre agli ospiti delle strutture alberghiere traffico dati e servizi turistici e una web dashboard con cui gli albergatori possono gestire servizi e relazioni con i clienti;

Remoria VR, che sviluppa input devices per la realtà virtuale da mobile e ha rilasciato Lignum, un controller Bluetooth 4.1 per iOS e Android;

Yakkyo, una soluzione web per semplificare l’intero processo di ricerca di fornitori e acquisto di beni dalla Cina.

open-space Luiss EnLabs

L’Investor Day di Luiss EnLabs è l’evento che conclude ciascun ciclo di accelerazione: un percorso di 5 mesi durante il quale le startup si concentrano sulla crescita del progetto per arrivare a lanciare il proprio prodotto o servizio sul mercato e generare i primi ricavi. Tutto questo grazie al costante supporto operativo del team di esperti e del Board of Advisor di Luiss EnLabs e a un primo investimento di tipo micro-seed di €80.000 erogato da LVenture Group.

«Quando abbiamo fondato LVenture Group e Luiss EnLabs insieme a un gruppo di amici avevamo un obiettivo preciso in mente: importare in Italia il modello vincente del venture capital americano basato sugli “Acceleratori”, ovvero ecosistemi innovativi in cui far sviluppare startup con potenzialità globali» ha detto Luigi Capello, CEO di LVenture Group e Co-Founder di Luiss EnLabs. «Questo perché abbiamo creduto e continuiamo a credere in un’Italia che va avanti, fatta di innovazione, di giovani, di talenti, e soprattutto di imprenditori. Da questo spirito nasce la “magia” dell’hub che abbiamo creato e dell’Acceleratore Luiss EnLabs, che oggi presenta 6 nuove promettenti startup e con orgoglio registra risultati sempre più positivi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Monaco (Ablio): «I nostri interpreti su cloud per aiutare chi parla lingue diverse»

Abbiamo incontrato il co-founder della startup che sviluppato una piattaforma di interpreti online che consente a chiunque di dialogare in altre lingue con i propri interlocutori. «Ablio contribuisce a risolvere i problemi di comunicazione tra utenti che non possono comprendere le rispettive lingue»

“Don’t Tap and Drive”, la campagna social di Ford per non distrarsi con lo smartphone alla guida

Secondo una ricerca un giovane europeo su quattro si è scattato un selfie mentre era al volante, non prestando attenzione alla strada. L’azienda automobilistica ha pensato di usare Instragram per sensibilizzare sul comportamento da avere per muoversi in sicurezza

Il nuovo servizio di Swift per il controllo dei pagamenti in tempo reale

La nuova soluzione è un elemento chiave del Customer SecurityProgram dell’azienda per aumentare i livelli di sicurezza e fiducia all’interno della comunità finanziaria