Tutte le novità di Sellf, l’app che aiuta la gestione delle vendite

Il manager ha già avuto esperienze in H3G, Lenovo e Ingram Micro. Per la startup incubata in H-Farm si occuperà del settore imprese nel tentativo di rafforzare l’impiego dell’applicazione in realtà più grandi che hanno bisogno di semplificare il rapporto con i clienti

Sellf, l’app web e mobile che aiuta i team di vendita a organizzarsi e a gestire clienti e trattative, ha un nuovo head of enterprise sales. Si tratta di Mauro Catalano che è stato già dirigente di grosse aziende italiane e internazionali. Dal 1993 al 2005 è stato country general manager e sales & marketing director Italy in Ingram Micro e poi ha ricoperto il ruolo di sales business director in H3G fino al 2007. Mansioni di country general manager e sales director Italy anche in Lenovo per 5 anni. In Sellf andrà ad occuparsi principalmente del settore imprese per aumentare l’impiego dell’applicazione in realtà aziendali più grandi.

maurocatalano_pp

Mauro Catalano, Headof Enterprise Sales Sellf

«Sono entusiasta di far parte del team di Sellf, società che unisce la freschezza e la preparazione di giovani come Diego Pizzocaro e Filippo Zanella alla grande e riconosciuta esperienza professionale di Franco Roman», ha commentato Catalano che è convinto delle potenzialità del progetto: «Il Crm (customer relationship management ndr) è uno dei processi che le imprese piccole o grandi devono implementare per rimanere competitive e Sellf ha colto alcuni dei trend più importanti connessi a questo mercato: semplificazione della user experience, cloud, mobile first ed integrabilità», ha aggiunto il manager.

diego-pizzocaro-sellf

Diego Pizzocaro e Filippo Zanella di Sellf

100mila utenti in tre anni

L’azienda fa parte del portfolio investimenti di H-Farm e lì è stata incubata. Dal 2013 è riuscita a raccogliere 100 mila utenti in tutto il mondo tra agenti, professionisti e imprenditori. Il team di Sellf conta oggi 14 persone che lavorano su un sistema sempre più prezioso per chi vuole incentivare il mobile working. L’applicazione permette di migliorare le performance di vendita perché aiuta il gruppo a coordinare e ricordare gli impegni in agenda e a controllare i risultati ottenuti con i clienti usando semplicente uno smartphone: calendari, Gps e contatti vengono sincronizzati per poter supportare al meglio l’impresa. «Stiamo vedendo un grande interesse dal segmento medie-grandi imprese che spesso hanno la necessità di disporre di uno strumento immediato per aiutare la rete vendita a essere più produttiva raggiungendo gli obiettivi di fatturato prefissati. Sellf è stato sviluppato ad hoc per aiutare ogni singolo commerciale a essere più efficiente e puntuale», ha commentato il ceo e founder della startup Diego Pizzocaro. Il valore di Sellf è stato riconosciuto anche da Apple che nel 2015 l’ha premiata come migliore nuova applicazione business world wide e applicazione più innovativa in Italia, tra più di 2 milioni di app presenti nello store Apple.

schermata-2016-11-21-alle-19-15-59

Le nuove funzionalità di Sellf

Insieme alla nomina di Catalano, Sellf si è arricchita anche di novità dal punto di vista delle funzionalità offerte:

  • È ora possibile allegare documenti direttamente da Sellf e condividerli con tutta la rete commerciale.
  • Grazie all’accesso alle API di Sellf è possibile integrare eventuali altri database o sistemi aziendali con l’interfaccia dell’applicazione.
  • Per i team di vendita più grandi è disponibile una suddivisione in aree e sottoaree che permette diversi livelli di accesso ai dati e una conseguente gerarchia all’interno dei gruppi.
  • Grazie alla condivisione l’intera rete può spingere campagne su prodotti e servizi in un determinato periodo.
  • È attivo un customer success service che fa da supporto per la configurazione, la migrazione dei dati e la formazione con gli esperti di vendita.

Sicurezza e accessibilità dei dati

Il team di Sellf è particolarmente attento anche al tema della sicurezza: i dati non possono essere esportati dal sistema se non dopo una richiesta via mail e comunque non è mai consentito condividerli con terze persone. Le informazioni ospitate dai server di Sellf sono criptate, ma sono sempre accessibili anche senza connessione per chi ne abbia il diritto.

 

Blockchain per i rifugiati: ecco come la usa (bene) la Finlandia

Il progetto con la startup locale Moni coinvolge migliaia di persone: una carta-conto e un’identità digitale memorizzate su blockchain pubbliche lavorano per l’inclusione sociale dei migranti

Airbnb vale 6,5 miliardi di euro per i ristoranti, 257 milioni a Roma

Un rapporto della piattaforma su 44 metropoli internazionali indaga l’impatto degli ospiti sulla ristorazione locale: in media spendono fra i 40 e i 100 dollari a serata, spesso nel quartiere dove alloggiano

Centy ed Eggup | Che fanno le 2 nuove startup di Digital Magics

I due nuovi progetti innovativi di Digital Magics. Ronchini: «Ci hanno convinto non solo per l’elevato valore innovativo, ma soprattutto per le risposte concrete che queste due startup hanno dato ai rispettivi mercati»