Travel Appeal ti organizza il soggiorno in hotel su Facebook

Grazie al motore di intelligenza artificiale di Travel Appeal, Best Friend ti aiuta a pianificare il soggiorno in hotel con un assistente virtuale attivo su Facebook Messenger. Il progetto è sviluppato in collaborazione con Best Western Italia

E’ un chatbot dedicato al settore alberghiero, un assistente virtuale attivo su Facebook Messenger pensato per facilitare la conversazione con l’ospite, innovare e introdurre nuovi spazi di relazione. Si chiama Best Friend, l’ha sviluppato Travel Appeal, la startup di H-FARM che si occupa di big data analytics per il turismo (fondata nel 2014, ha un team di 9 persone. Founder e ceo Mirko Lalli). Best Friend sarà disponibile nella primavera del 2017. Il progetto è nato dalla collaborazione di Travel Appeal con Best Western ItaliaTravel Appeal e Best Western Italia hanno annunciato il progetto, al momento alle finali fasi di test, dal palco dell’Assemblea dei Soci Best Western che si è svolta nel corso di BTO (Il Buy Tourism Online, in programma a Firenze fra la fine di novembre e dicembre).

Facebook

Il team di Travel Appeal

Come funziona

Best Friend funziona come un customer support e aiuta il cliente a disegnare nei minimi dettagli il proprio soggiorno in hotel, con soluzioni sempre personalizzate e aderenti alle sue esigenze. Attivo h24, si consulta su tablet e smartphone: contestualmente alla prenotazione il cliente riceve l’invito a collegarsi alla pagina Facebook dell’albergo. A collegamento avvenuto, l’ assistente virtuale compare nella chat dell’utente ed è pronto a rispondere alle domande e a fornire informazioni sul soggiorno. Sfruttando il motore di intelligenza artificiale di Travel Appeal sa analizzare e interpretare preferenze, gusti e attitudini di ciascun utente, suggerendo opportunità di intrattenimento sul territorio via chat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alla scoperta delle frontiere digitali della didattica: il 5 maggio c’è l’Edu Day a L’Aquila

Si terrà in Abruzzo la seconda edizione dell’Edu Day di Microsoft, una giornata di formazione e informazione dedicata a insegnanti, animatori digitali e dirigenti scolastici sulle nuove tecnologie digitali per la didattica

Un metodo per stampare in 3D con la polvere di Marte

L’idea quasi fantascientifica della colonizzazione dello spazio ha ispirato i ricercatori della Northwestern University che hanno pensato a un modo per realizzare strumenti necessari alla vita umana con la fabbricazione digitale sfruttando le risorse del suolo extraterrestre

La Nato aprirà un centro di Info warfare, a Helsinki

“Il centro – ha detto il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini in conferenza stampa – è stato realizzato per sensibilizzare alle minacce ibride e a come queste possano sfruttare le vulnerabilità delle moderne società occidentali.