BiovelocITA chiude un round da 7,25 milioni

Nuovo aumento di capitale per l’acceleratore di startup fondato da Silvano Spinelli nato per promuovere la nascita e lo sviluppo di nuove aziende biotech innovative

L’acceleratore di startup biotech BiovelocITA ha chiuso un round di investimento di 7,25 milioni di euro guidato da Banca Profilo e Banor Sim S.p.A. Questo aumento di capitale va ad aggiungersi ai 7,4 milioni di euro già raccolti negli ultimi anni dall’acceleratore di Silvano Spinelli.

Cos’è BiovelocITA

BiovelocITA riunisce scienziati, imprenditori e investitori, i migliori nel proprio settore, per promuovere la nascita e lo sviluppo di nuove aziende biotecnologiche innovative. L’acceleratore ha tra i propri founders Sofinnova Partners, operatore storico del mercato biotech internazionale e Italiano.

L’obbiettivo di BiovelocITA è di accelerare la verifica di fattibilita (proof of concept) dei progetti di ricerca più promettenti e di trasformarli in società biotech.

L’eredità di un’exit da 470 milioni

BiovelocITA è co-fondata e sarà gestita da due imprenditori italiani di comprovata esperienza, che vantano una notevole expertise: il Presidente Silvano Spinelli e l’AD Gabriella Camboni. I due manager sono stati i fondatori di EOS, società venduta nel 2013 a Clovis Oncology per 470 milioni di dollari, e, precedentemente, di Novuspharma, quotata sul Nuovo Mercato nel 2000. Sofinnova Partners ha investito in entrambe le società fin dai loro esordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sempre più contactless e i pagamenti innovativi superano i 30 miliardi di euro

Il boom dei pagamenti contactless ne 2016 (+700% sul 2015) ha segnato una crescita positiva di tutti i “New Digital Payment”: il report dell’Osservatorio Mobile Payment&Commerce della School of Management del Politecnico di Milano

Un milione di dollari per migliorare la vita dei rifugiati: 5 progetti studenteschi in finale

Portare internet nei campi, sfruttare il biogas, fornire un sistema di trasporto ecologico, aiutare nell’apprendimento delle lingue e fornire una piattaforma per l’aiuto reciproco: sono le idee dei cinque team finalisti che si confrontano per un assegno da un milione di dollari

I 10 paladini del cibo sostenibile che si battono per un mondo migliore

Il sostegno agli agricoltori e alle comunità locali, le abitudini alimentari corrette, una produzione biologica e non intensiva: sono questi alcuni degli obiettivi delle personalità di questa lista che, con la loro attività quotidiana, vogliono preservare anche l’ambiente