Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Mar 24, 2017, 12:05pm

Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Mar 24, 2017, 12:05pm

Mashape di Augusto Marietti chiude un round da 18 milioni guidato da Andreesen Horowitz

La compagnia di software del giovane italiano ha ricevuto oggi le attenzioni di uno dei più grossi investitori del settore guidata da Martin Casado che entrerà a far parte del board dell'azienda

Mashape vola sul mercato con un investimento da oltre 18 milioni di dollari guidato dalla Andreesen Horowitz, società di venture capital. La compagnia di software che offre piattaforme open-source e servizi in cloud, nata dall’iniziativa di due giovani talenti italiani come Augusto Marietti e Marco Palladino, ha ricevuto oggi le attenzioni di una delle più grosse realtà d’investimento del settore. Tra i nomi interni ad Andreesen Horowitz appare anche quello di Martin Casado, famoso entrepreneur, co-fondatore di Nicira Networks e, in futuro, membro del board di Mashape.

Nel logo di Mashape una scimmietta. Proprio come il nome del prodotto di maggior successo, Kong

Il logo di Mashape. Kong è il prodotto di maggior successo della azienda

 

“Una pietra miliare nella storia di Mashape”, l’ha definita Augusto Marietti, Ceo dell’azienda, “che certifica tutto il duro lavoro fatto in questi anni”. Con 25 dipendenti l’azienda americana ha ottenuto grande successo, soprattutto grazie al software Kong che viene utilizzato da compagnie come Amazon e Spotify per ammodernare le loro app e programmi.

 

I primi commenti dalla rete

Su Facebook il commento di  Marco Bicocchi Pichi, presidente di Italia Startup: “Storie come quelle di Mashape dimostrano l’esistenza di fondatori Italiani eccellenti di startup, ma anche che i tempi per lo sviluppo di una classe imprenditoriale non sono immediati e che NON si crede e si finanziano abbastanza imprese in ITALIA (in entrambi i casi i finanziamenti sono esteri e lo sviluppo è accelerato uscendo dall’Italia). Mi auguro che questi successi siano d’incoraggiamento per lo sviluppo del nostro mercato. Forza investitori corporate Italiani!”