Treedom ha chiuso un round da 2,45M. Dentro anche Ersel, Rancilio, U-Start e Sella Ventures

Il progetto (basato a Firenze) ha sviluppato una piattaforma grazie alla quale è possibile finanziare la piantumazione di alberi e seguirne la crescita

Treedom ha chiuso un round di finanziamento (il primo) in aumento di capitale per 2.450.000 Euro, a cui hanno aderito, oltre al Club Deal capitanato da Ersel, Antonello Manuli Holding, Rancilio Cube, i membri dello U-Start Club, l’investitore istituzionale Banca Sella Holding tramite Sella Ventures e altri investitori privati. L’azienda fiorentina ha sviluppato un sistema che permette a chiunque di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale. La decisione della società di aprire il capitale a nuovi investitori è motivata da obiettivi di crescita, sia in ambito corporate sia consumer, non solo a livello locale ma anche attraverso un processo di internazionalizzazione. Treedom ha recentemente lanciato anche un piano di stock options per rendere i propri collaboratori partecipi dei risultati e della crescita aziendale.

Treedom

Treedom – il team

Impresa giovane, innovativa e a forte impatto sociale

«L’ingresso nella compagine sociale di Treedom – ha spiegato Luca Rancilio di Rancilio Cube, il primo degli investitori ad aver creduto in Treedom, ha commentato – rappresenta, per me e per la famiglia Rancilio, un investimento ideale in una impresa giovane, innovativa, profittevole e allo stesso tempo con un forte impatto sociale. È un passo importantissimo nella nostra strategia di impact investing e siamo molto felici di poter dare tutto il nostro supporto per il successo della società fiorentina».

Impact investing con un modello di business solido

«Treedom – ha aggiunto Andrea Colombo, Founding Partner di U-Start – è una società unica nel suo genere: rappresenta infatti una delle poche realtà digitali di impact investing con un modello di business solido, un ampio e maturo mercato di riferimento e un impatto sociale autentico. Un investitore privato moderno deve sempre di più considerare, oltre all’allocazione in Venture Capital, prerogativa fondamentale nella costruzione del proprio portafoglio di investimento, anche l’impact investing e il venturephilanthropy».

Gli alberi al centro

Costituitasi nel 2010, Treedom ha sviluppato una piattaforma online grazie alla quale è possibile anche seguire la crescita degli alberi tramite una pagina web dove vengono geo-localizzati e fotografati. La società offre anche servizi di green branding, che puntano a valorizzare l’impegno ecologico delle aziende con soluzioni di marketing e comunicazione in campo ambientale.

Leggi anche: La startup che ti porta agli eventi e pianta un albero per abbattere la CO2. Busforfun

Treedom, inoltre, permette di quantificare e riassorbire la CO2 prodotta dalle attività delle aziende attraverso analisi approfondite e validabili dai principali enti di certificazione, sulla carbon footprint di prodotti, servizi e organizzazioni, secondo gli standard ISO di riferimento.

3 Commenti a “Treedom ha chiuso un round da 2,45M. Dentro anche Ersel, Rancilio, U-Start e Sella Ventures”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Londra: Your.MD chiude un round da 10 milioni. E ha un management tutto italiano

Nuovo aumento di capitale per la startup guidata da Matteo Berlucchi, che offre consulenza medica a mezzo bot: le nuove risorse serviranno a potenziare l’intelligenza artificiale che fornisce le risposte e ad ampliare il network di partner

Con dalmiomedico.it i medici di famiglia portano online il loro ambulatorio

La piattaforma lanciata dal Centro medico Santagostino di Milano consente di prenotare le visite con un clic verificando l’orario pubblicato dai dottori. In questo modo vengono ottimizzati i tempi e si migliora il servizio ai pazienti

Made in Italy e Lifestyle | Le due call di LUISS Enlabs. Come applicare

Fino al 25 settembre le startup possono candidarsi alla nuova edizione del Programma di Accelerazione nel Tech Hub all’interno di Roma Termini. Ma c’è anche una seconda call for applications, verticale

La presidenza dell’UE passa all’Estonia | Una buona notizia per la rivoluzione digitale

Data Embassy e lega per la cyberdifesa, il Paese sul Baltico è uno dei più all’avanguardia nel rispondere alle minacce di hacker e terrorismo digitale. Il premier estone Juri Ratas: “I dati sono il prossimo carbone e acciaio”