Veranu raccoglie 76K da Eppela – PostePayCrowd e Sardegna Ricerche

La startup ha chiuso con successo una campagna reward based crowdfunding e ottenuto da Sardegna Ricerche il “Voucher Startup – Incentivi per la competitività delle startup innovative”

Veranu ha raccolto 76 mila euro, frutto di 2 distinte operazioni. La startup, che ha sviluppato un pavimento che genera energia elettrica mentre ci cammini sopra, ha chiuso una campagna reward based crowdfunding con Eppela – PostepayCrowd e ottenuto da Sardegna Ricerche il Voucher Startup – Incentivi per la competitività delle startup innovative. Nel dettaglio, la campagna di crowdfunding si è chiusa con una raccolta di 5.766 Euro. Veranu era stata selezionata per il progetto Postepay Crowd su Eppela, ricevendo un co-finanziamento da Poste Italiane. Veranu ha inoltre ottenuto 69.935 euro da Sardegna Ricerche con il Voucher Startup – Incentivi per la competitività delle startup innovative, iniziativa che ha l’obiettivo di sostenere e rafforzare la competitività delle startup incentivando processi di innovazione di prodotto, servizio o processo. Veranu è un progetto accelerato da Clhub, un venture incubator internazionale con focus sui settori Clean, Agri, IoT e Digital. Fondato nel 2015 da Giovanni e Riccardo Sanna, ha sedi a Capoterra (Cagliari) e Santa Monica (California, USA) e uffici a Milano. È specializzato nella creazione, incubazione, investimento seed e accelerazione di startup con business model chiaro, scalabile e sostenibile. I programmi di incubazione includono servizi di mentorship, consulenza amministrativa, networking, internazionalizzazione, servizi finanziari, marketing, design e sviluppo web. È socio di Italia Startup, associazione che riunisce imprenditori, investitori, industriali, startup, enti e aziende con l’obiettivo di dare un nuovo impulso alle giovani imprese italiane.

Leggi anche: Veranu chiude il primo round (in equity crowdfunding) da 184K
Veranu

Veranu, il team

Ora le prime installazioni

«Con il capitale raccolto – ha spiegato Alessio Calcagni, Amministratore Delegato di Veranu – inizieremo con le prime installazioni previste dal piano strategico, che permetteranno alla società di ottimizzare il prodotto, aumentare la conoscenza sul mercato e testare le performance. Svilupperemo inoltre una App contapassi che riesca a tenere aggiornati gli utenti sulla quantità di energia prodotta passo dopo passo e di CO2 è stata risparmiata durante la giornata. Per sposare la filosofia ecosostenibile di Veranu – ha aggiunto – riteniamo sia necessario far parte della vita quotidiana di ogni individuo e abituare la comunità all’utilizzo di strumenti innovativi come l’applicazione per smartphone». Soddisfazione è stata espressa anche da Giovanni Sanna, co-founder e presidente di Clhub. «Siamo molto soddisfatti del continuo successo di Veranu, vincitore della nostra prima “Startup Battle” – ha detto Sanna – l’idea semplice ma vincente che trasforma il passo in energia green è stata molto apprezzata e siamo riusciti a promuovere due round di crowdfunding in pochi mesi».

Jobot, il robot da trasporto italiano che sa lavorare in gruppo

Si orienta in ambienti complessi, comunica con gli altri mezzi della flotta e aiuta i lavoratori aumentandone la produttività: ecco le potenzialità del progetto frutto della collaborazione tra Centro Piaggio, Unipi e la startup Eutronica