L’investor network di Invitalia Ventures a quota 150 adesioni

Il fondo di Vc guidato da Salvo Mizzi annuncia l’ingresso di nuovi partners internazionali (molti sono francesi)

“Centocinquanta adesioni, con asset management che supera complessivamente i 19 miliardi di euro e all’attivo più di 5.000 investimenti in startup worldwide. La piattaforma della Venture Industry continua a crescere notevolmente grazie all’ingresso di nuovi player internazionali. Questo trend conferma l’interesse crescente degli investitori esteri per il mercato italiano“. Lo comunica, in una, l’ufficio stampa di Invitala Ventures sgr.

Nel network 1 investitore su 2 è estero

Per il fondo di Vc istituzionale guidato da Salvo Mizzi, “questa piattaforma per l’innovazione italiana si caratterizza sempre di più per una presenza crescente di operatori esteri (50% della rete) che guardano con attenzione alle opportunità di investimento nelle migliore startup italiane”.

I nuovi partners internazionali

Nei primim mesi del 2017 hanno aderito alla piattaforma:CapAgro (Fondo di venture capital francese specializzato nell’Agro industria);Hovione Capital (Corporate Venture portoghese del gruppo omonimo attivo nel settore Healthcare); Helsinn Investment (Corporate Venture del gruppo svizzero Helsinn, operativo nel settore Healthcare);Dassault Systèmes (società italiana, che fa capo al gruppo francese Dassault, attiva nel comparto Software);Ecomachines Ventures (fondo britannico specializzato nel settore delle energie rinnovabili);IDInvest e Sofimac Partners (primari fondi VC francesi multistage).

I partners italiani

“Siamo anche molto lieti – continua la nota di Invitalia Ventures – di poter contare su nuovi importanti partner italiani quali Fondazione Cottino, Fondazione Feltrinelli e Italian Angels for Biotech.  Esce invece del nostro Investor Network il gruppo cinese Han’s Laser”. “Ci impegniamo a costruire un network equilibrato sia in termini geografici che industriale/settoriale in modo da offrire reale opportunità di co-investimento alle nostre migliori startup”.

Anche i ragazzi dell’Apple Academy dentro il dream team di Giffoni

Grazie a un’intesa siglata dall’università Federico II e il Giffoni Innovation Hub, gli allievi del polo di San Giovanni a Teduccio potranno integrarsi nel gruppo di innovazione che sviluppa idee imprenditoriali creative connesse al festival del cinema per ragazzi

Noi cuciniamo, tu fai lo chef. Ecco i meal kit di Amazon

Un’indiscrezione di TechCrunch racconta di una serie di marchi e slogan registrati a tema cibo, fra cui quelli relativi a un servizio di consegna a domicilio di kit con ingredienti pronti per “costruire” un pasto. E non solo

Dalle borse alla tecnologia. Il marchio Louis Vuitton arriva anche sullo smartwatch

Realizzato in collaborazione con Google e Qualcomm Technology, il Tambour Horizon di Vuitton si differenzia dagli altri per lo stile e la personalizzazione, con una varietà di 30 cinturini sia per uomini che per donne. Può arrivare a costare 2.900 dollari