L’ex Google Brian Coleman è il nuovo CSO di MotorK

L’ex Head of Automotive Top Accounts di Google si unisce alla società fondata da Marco Marlia

Dopo aver chiuso un round (il primo) da 10M di dollari alla fine di marzo 2017, nuovo ingresso nel board di MotorKBrian Coleman, ex Industry Head of Automotive EMEA in Google, entrato in qualità di Chief Strategy Officer nell’azienda AutoTech. Fondata alla fine del 2010 da Marco Marlia (ceo)MotorK è diventata una delle aziende più importanti nello scenario del digital automotive, nonché un partner di fiducia per oltre il 90% delle case automobilistiche attive sul mercato europeo. Negli anni, MotorK ha sviluppato una gamma di prodotti e servizi per il settore automobilistico: DriveK, marketplace di auto nuove in Europa, DealerK, piattaforma SaaS per i concessionari, e Internet Motors, importante evento europeo nel digital automotive. «Non vediamo l’ora di accelerare la nostra espansione in Europa con un nuovo arrivo così importante nel nostro team – ha dichiarato Marco Marlia – siamo estremamente felici che Brian si unisca a noi per la prossima fase di questa incredibile avventura. Il suo arrivo segna l’inizio della nostra rapida espansione sul mercato internazionale e presto nei prossimi mesi annunceremo nuove assunzioni chiave che rafforzeranno ulteriormente il nostro team».

Leggi anche: Digital automotive, MotorK ha chiuso un round series A da 10M
MotorK

Brian Coleman, CSO, MotorK

I primi passi al Wall Street Journal

Brian Coleman ha iniziato la carriera nel settore automobilistico occupandosi di news di settore per il Wall Street Journal, poi ha trascorso tre anni presso The Boston Consulting Group in Germania, lavorando principalmente allo studio del mercato automotive. Ha trascorso otto anni alla Toyota Motor Europe a Bruxelles, dove si è occupato inizialmente di pianificazione aziendale e progetti strategici e successivamente ha ricoperto un ruolo di senior management in Lexus Europe. Dopo aver sviluppato importanti relazioni con dirigenti di alto profilo delle maggiori case automobilistiche a livello mondiale ed europeo, Brian Coleman ha gestito la fase di formazione e supporto dei produttori stessi, delle loro agenzie e reti di vendita nello sviluppo e attuazione di strategie digitali. Inoltre ha giocato un ruolo cruciale nello sviluppo di business plan congiunti per coprire in modo trasversale attività digitali e social.  Dalla sede di Londra, Coleman si occuperà delle operations legate all’espansione di MotorK attraverso assunzioni strategiche, opportunità di business development e partnership con i rivenditori e produttori chiave che stanno cercando di espandere i propri servizi digitali per stare al passo con le ultime tendenze, sfruttando la tecnologia e servizi che MotorK ha sviluppato per il settore automobilistico.

Anche i ragazzi dell’Apple Academy dentro il dream team di Giffoni

Grazie a un’intesa siglata dall’università Federico II e il Giffoni Innovation Hub, gli allievi del polo di San Giovanni a Teduccio potranno integrarsi nel gruppo di innovazione che sviluppa idee imprenditoriali creative connesse al festival del cinema per ragazzi

Noi cuciniamo, tu fai lo chef. Ecco i meal kit di Amazon

Un’indiscrezione di TechCrunch racconta di una serie di marchi e slogan registrati a tema cibo, fra cui quelli relativi a un servizio di consegna a domicilio di kit con ingredienti pronti per “costruire” un pasto. E non solo

Dalle borse alla tecnologia. Il marchio Louis Vuitton arriva anche sullo smartwatch

Realizzato in collaborazione con Google e Qualcomm Technology, il Tambour Horizon di Vuitton si differenzia dagli altri per lo stile e la personalizzazione, con una varietà di 30 cinturini sia per uomini che per donne. Può arrivare a costare 2.900 dollari