Innovazione nel turismo, ecco la prima classifica dei progetti di FactorYmpresa

Il programma, promosso dal Ministero dei Beni culturali e gestito da Invitalia, offre servizi di tutoraggio e contributi economici per le imprese e gli aspiranti imprenditori della filiera turistica. Sono 28 i progetti selezionati per partecipare al primo step in Abruzzo

Turismo, definite le graduatorie delle startup e delle aggregazioni d’imprese in vista dell’Accelerathon del 20 e 21 giugno a Ocre (L’Aquila). L’evento abruzzese è il primo delle quattro sfide sul terreno dell’innovazione turistica organizzate nell’ambito di FactorYmpresa Turismo, il programma promosso dal Ministero dei Beni culturali e gestito da Invitalia, che offre servizi di tutoraggio e contributi economici per le imprese e gli aspiranti imprenditori della filiera turistica.

I temi dell’Accelerathon

L’obiettivo è sviluppare startup e attività innovative, facilitare il riposizionamento e la specializzazione delle aziende turistiche e cogliere le nuove tendenze del mercato. L’Accelerathon è una full immersion di 36 ore per conoscere le opportunità di finanziamento e per cimentarsi in una sfida legata al turismo. Il primo appuntamento è dedicato al tema ‘Borghi e cammini’. Il secondo, previsto per fine luglio, è dedicato alla montagna; altri due eventi sono previsti per settembre, dedicati al turismo termale e al mare.  Nelle prossime settimane saranno lanciate le altre tre call – montagna, terme, mare – ciascuna delle quali si articolerà con una prima selezione fra le idee imprenditoriali, l’Accelerathon in una località attinente al tema, il lavoro congiunto e l’affiancamento di tutoring e la premiazione dei migliori dieci progetti. I premi hanno la finalità di incentivare lo sviluppo entro 90 giorni dell’idea di business. Poi i vincitori saranno invitati a presentarla nuovamente in un evento pubblico. I progetti migliori verranno ulteriormente premiati con un contributo di 2.500 euro da spendere per visite di studio o per partecipare a fiere.

La classifica per ‘Borghi e Cammini’

Per il primo appuntamento, dedicato al tema ‘Borghi e Cammini’, sono giunti 144 progetti di business, di cui solo 28 – 20 startup e 8 aggregazioni – parteciperanno all’Accelerathon. Come attrarre i viaggiatori verso questi luoghi ancora da scoprire? Come costruire un turismo slow e sostenibile, vicino alle comunità locali? Su queste e altre domande si confronteranno i modelli di business. Nel corso dell’Accelerathon i partecipanti – accompagnati da un servizio di accompagnamento e mentoring – presenteranno la loro proposta. Una giuria composta da rappresentanti del Ministero dei Beni culturali e di Invitalia selezionerà le 6 startup e le 4 aggregazioni che saranno ammesse alla successiva fase di accelerazione e che riceveranno i premi in denaro da utilizzare per sviluppare il progetto di business. Il premio per le startup è di 10.000 euro, mentre quello per le aggregazioni è pari a 15.000 euro.

 

Ecco le 20 startup selezionata:

1 Italytelling

2 Smart Loci – Molise digital storytelling

3 Tripfrancigena.Com

4 200.000 passi intorno al lago. Trasimeno tour

5 Ocre Start – Villaggio del pastore

6 ZonzoFox

7 Ospiti in Borgo

8 Borghi Sicuri

9 ISAC_InSegniAmo: Cultura

10 Scopri i tesori nascosti

11 Cocovan

12 Non solo Civita

13 BrickScape. The first experiences search engine

14 Music is calling

15 TripDoggy

16 Borghi in movimento

17 Deejoys

18 Salite a borgo

19 SmartFactory

20 Drintle

Ecco gli otto progetti che parteciperanno all’Accelerathon fra le aggregazioni:

1 Destinazione Gibellina

2 Universo alcantara

3 Cine Tour nella Tuscia

4 L’arte ti ricarica

5 Bizzeffe Italian Inbound Network

6 Magic wHand

7 Teatrando: passeggiando facendo teatro

8 L’Italia Autentica

 

 

 

 

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti