Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Giu 20, 2017

Un campus di 6.500 metri quadrati. A Torino nasce Talent Garden Fondazione Agnelli

Nella città piemontese sono cresciute 175 startup in soli due anni. Davide Dattoli: "Il nostro campus non è soltanto spazio di coworking, ma un vero e proprio 'acceleratore naturale' e un punto di riferimento per professionisti e aziende"

Uno spazio innovativo progettato per far incontrare tradizione e modernità. Un ambiente adatto a far sbocciare idee e far crescere startup di successo. Il suo nome è Talent Garden Fondazione Agnelli ed è il fiore all’occhiello del network Talent Garden.

 

Sensori, laboratori e tecnologie all’avanguardia

Un campus di 6.500 metri quadrati che sfrutta l’IoT (Internet Of Things) e dove le più avanzate tecnologie sono al servizio delle esigenze degli utenti. Centinaia di sensori, posizionati da Siemens Italia per raccogliere dati e permettere ai membri di gestire in maniera smart la propria giornata lavorativa. Lo spazio a disposizione può ospitare fino a 350 “tagger”, tra startup, PMI, freelance e imprese innovative, che condividono aree di lavoro e spazi per eventi.

Ma l’invito per venirlo a visitare è rivolto a tutti. Al Talent Garden Fondazione Agnelli saranno, infatti, sviluppati programmi di ricerca e di attività sull’istruzione, mettendo inoltre a disposizione delle scuole laboratori per attività interattive pensate per bambini e adolescenti nel campo della robotica, della programmazione, della scienza e della manifattura innovativa.

 

Torino, una città fatta di startup

Luogo adatto ad una smart town come Torino. Nell’ultimo biennio la città ha registrato una crescita di oltre il 150% delle startup (da 105 nel 2014 a 260 a fine 2016), toccando oggi quota 280. I settori in cui queste nuove imprese torinesi sono più attive sono quello del software e della consulenza informatica con 84 casi, della ricerca scientifica e sviluppo con 40 startup e dei servizi di informazione con 31 imprese in questo settore.

“Siamo presenti a Torino ormai da 4 anni e abbiamo trovato nella città un ecosistema ideale per far crescere l’innovazione”, dice Davide Dattoli, fondatore e CEO di Talent Garden. “Abbiamo creduto nella sfida di crescere in Italia e in Europa, dove oggi contiamo 18 campus, e il fatto di aver trovato in Fondazione Agnelli un partner per questo progetto di innovazione ci rende molto orgogliosi e ancora più convinti della nostra scelta. I nostri campus non sono soltanto spazi di coworking, ma un vero e proprio ‘acceleratore naturale’ e un punto di riferimento per professionisti e aziende”.