Cercando su Google Maps si trova il Millennium Falcon. Le coordinate

Gli appassionati scovano il set dove sono in corso le riprese per il prossimo film di Star Wars. Con la mitica nave di Han Solo già pronta per il ciak

Il tam tam in Rete si è fatto insistente nelle ultime ore: è stato scovato il Millennium Falcon, è atterrato a pochi chilometri da Londra. Difficile capire chi sia stato il primo a individuarlo, sta di fatto che su siti e social è partito il passa parola e ormai tutti sanno dove trovarlo.

Basta andare su Google Maps e dirigersi alle seguenti coordinate: 51°23’01.9″N 0°34’54.1″W. Sullo schermo, sempre che stiate guardando la mappa in versione satellitare, comparirà l’inconfondibile sagoma dell’astronave di Han Solo: proprio quella che percorse la rotta di Kessel in meno di 12 parsec.

Si tratta ovviamente di un modello, probabilmente in scala 1:1, messo in piedi per girare le scene di uno dei prossimi film della saga ideata da George Lucas: dopo l’acquisizione della LucasArts, Disney ha messo in cantiere una nuova trilogia e altri film ambientati nell’universo narrativo di Star Wars. A fine 2017 arriverà nei cinema l’Episodio 8, intitolato “Gli Ultimi Jedi”, mentre nel 2018 dovrebbe fare il suo debutto il prequel con protagonista un giovanissimo Han Solo.

Blockchain per i rifugiati: ecco come la usa (bene) la Finlandia

Il progetto con la startup locale Moni coinvolge migliaia di persone: una carta-conto e un’identità digitale memorizzate su blockchain pubbliche lavorano per l’inclusione sociale dei migranti

Airbnb vale 6,5 miliardi di euro per i ristoranti, 257 milioni a Roma

Un rapporto della piattaforma su 44 metropoli internazionali indaga l’impatto degli ospiti sulla ristorazione locale: in media spendono fra i 40 e i 100 dollari a serata, spesso nel quartiere dove alloggiano

Centy ed Eggup | Che fanno le 2 nuove startup di Digital Magics

I due nuovi progetti innovativi di Digital Magics. Ronchini: «Ci hanno convinto non solo per l’elevato valore innovativo, ma soprattutto per le risposte concrete che queste due startup hanno dato ai rispettivi mercati»