Nintendo SNES Classic, la mini-console che riemerge dal passato

Continua l’operazione nostalgia dell’azienda giapponese. Visto il successo dell’edizione per collezionisti della NES, quest’anno ci riprova con la Super Nintendo e 21 storici giochi offerti in bundle

Tira una buona aria per Nintendo: nonostante lo scarso numero di giochi a disposizione le vendite della Switch stanno andando abbastanza bene, e in generale l’approccio seguito per la progettazione della sua console di ultima generazione ha raccolto il plauso del pubblico e degli addetti ai lavori. Zelda, Mario, Pokemon e tutti gli altri personaggi dell’universo videoludico giapponese non sono mai stati tanto popolari: e con l’operazione nostalgia varata con la nuova versione della Super Nintendo si prepara un Natale coi fiocchi.

Una console piccola piccola

Lo scorso anno la NES Classic è stata un best-seller: pochissimi pezzi prodotti, tutti prenotati e venduti in pochissimi giorni. Nelle lettere a Babbo Natale era stata uno dei regali più desiderati, ma solo pochi fortunati erano riusciti ad accaparrarsene una: quest’anno Nintendo vuole fare le cose in grande, e promette che per la riedizione della Super Nintendo (SNES Classic) ci saranno molte più scorte per gli appassionati che non vorranno fare a meno della storica console e di 21 giochi offerti in bundle sotto l’albero.

Sul piano tecnico, la SNES Classic non sarà nulla di eccezionale (per gli standard odierni): si limiterà a presentare le stesse capacità grafiche con risoluzione massima di 512×478 pixel che offriva già al debutto nel 1990, quelle di una console a 16bit a cartucce da 2Mbit e processore a 21MHz. Erano altri tempi, ma il successo del Super Nintendo Entertainment System fu globale: quasi 50 milioni di pezzi venduti, anche grazie alla presenza di titoli clamorosi capaci di tenere testa anche a quelli disponibili sulle console 32bit della concorrenza.

I giochi in bundle

Tantissimi di questi videogame saranno disponibili in bundle direttamente nella nuova versione della console, identica esteticamente alla originale tranne che nelle misure (sarà una sorta di miniatura): tra gli altri Donkey Kong Country, Final Fantasy III, The Legend of Zelda: A Link to the Past, Star Fox e addirittura l’inedito Star Fox 2, Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting, Super Mario Kart, Super Mario World e Super Punch-Out!!. Una lista di 21 titoli che farà la felicità degli appassionati, soprattuto perché nella confezione troveranno direttamente due gamepad che permetterà di far partire le sfide multiplayer appena estratta la console dalla scatola.

Il prezzo di vendita ufficiale, fissato da Nintendo stessa, sarà di 79,90 euro: una cifra tutto sommato accettabile considerato l’allestimento e il numero di giochi offerti di serie. Difficilmente la nuova console si presterà ad aggiornamenti ed espansioni, e in ogni caso sarà a tiratura limitata: sarà prodotta in quantità superiori, ma in ogni caso sarà in vendita dal 29 di settembre fino alla fine del 2017. Prenotarla o acquistarla subito, quindi, non sarebbe una cattiva idea: in qualche store è già sold-out, nonostante siano appena partiti gli ordini.

Ti potrebbe interessare anche

Storia di John Hanke e dei 20 anni che lo hanno portato a creare Pokémon Go

La sua prima startup. La creazione di Google Map e Google Earth. Le difficoltà, le vittorie. E di Niantic, la sua startup ispirata alle navi arenate della Silicon Valley

Le 35 startup scelte dal Network Incubatori e Parchi Scientifici e Tecnologici per la settima edizione del Premio Gaetano Marzotto

Tutti i vincitori della selezione milanese della settima edizione del Premio Marzotto. Trentacinque nomi che appartengono a diversi settori industriali, e che concorreranno alla vittoria finale del premio. Prossimi appuntamenti: Trissino 27 ottobre, e poi la finale di Roma il 23 novembre 2017

L’economia in classe. Come raccontare bene l’economia ai ragazzi | Il libro

Non solo un manuale, molto di più di un libro di economia, piuttosto una bussola per educatori ed insegnanti, un format per fare lezione in classe. Ne parliamo con Pietro Raitano, direttore della rivista mensile Altreconomia e coautore del volume (insieme a Duccio Facchini e Luca Martinelli)

La piattaforma pensata per i professionisti arriva sullo smartphone con l’app ProntoPro

Il sito che mette in comunicazione artigiani, imprese e professionisti con i clienti è disponibile anche tramite applicazione che permette a chi offre un servizio di gestire il suo lavoro anche fuori dall’ufficio, in ogni momento