Questa startup attiva nella sanità online ha chiuso un round da 300K | MedicalBox

Aumento di capitale per il progetto di Francesco ed Edoardo Ruffolo, che lancia Second Opinion Medical, piattaforma che affianca e integra i servizi di prenotazione online di MedicalBox

Aumento di capitale per MedicalBox, startup di Parma, attiva del settore delle prenotazioni sanitarie online e fondata nel 2014 da Francesco ed Edoardo Ruffolo. Secondo i dati forniti dalla società, il portale permette di fissare appuntamento con circa 4000 specialisti e 140 centri medici distribuiti in tutta Italia e prenotare anche esami diagnostici come radiografie, tac, rmn ed ecografie. Il round consente al progetto di ampliare i  propri servizi, come il Second Opinion Medical, piattaforma che affianca e integra i servizi di prenotazione online di MedicalBox.

Medicalbox

Francesco Ruffolo, founder e ceo di Medicalbox

102.500 media utenti nel 2017

Nel 2016 il portale ha registrato una media mensile di 49.600 utenti, nel 2017 ha più che raddoppiato il dato con una media mensile utenti di 102.500. Inoltre, la media mensile delle prenotazioni è passata da circa un migliaio nel 2016 a 3.711 nel 2017 (dato aggiornato maggio 2017). Nel 2016 l’offerta medica contava 1.278 specialisti, divenuti 3.780 al termine del primo semestre 2017.

Second Opinion Medical

Second Opinion Medical è un portale che con l’obiettivo di ottenere un secondo consulto medico in tempi rapidi, con estrema facilità e sempre ad una tariffa agevolata: una volta scelto lo specialista sulla piattaforma online, la documentazione medica viene ritirata direttamente al domicilio del paziente e riconsegnata a consulto concluso, i referti in tutta comodità possono essere scaricati online in totale sicurezza. In arrivo sulla piattaforma anche il video consulto con psichiatri, psicologi e counselor che offriranno supporto agli utenti del servizio, con l’obiettivo di ridurre l’ansia e affrontare al meglio la malattia ed il percorso terapeutico.

 

 

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia