Luca Annunziata

Luca Annunziata

Set 6, 2017

Silvia Candiani, il nuovo country manager Microsoft Italia

La manager torna alla filiale italiana dopo un'esperienza europea. Succede a Carlo Purassanta, che proseguirà il suo percorso in Francia

Una nuova guida per Microsoft Italia: il nuovo amministratore delegato è Silvia Candiani, che succede a Carlo Purassanta e arriva da tre anni di esperienza internazionale in qualità di general manager della divisione Consumer&Channel Europa Centrale dell’azienda di Redmond, guiderà ora una filiale che conta oltre 850 collaboratori e più di 10mila partner su tutto il territorio italiano e che recentemente ha costituito, in collaborazione con Cariplo Factory, un fondo da 100 milioni di euro per le startup italiane all’interno del progetto growITup.

“Sono molto orgogliosa di ritornare in Italia a guidare un team che sta portando innovazione nel nostro Paese a tutti i livelli: dalle grandi aziende pubbliche e private al tessuto della Piccola Media Impresa, dagli studenti al mondo delle organizzazioni no-profit per sostenere uno sviluppo economico e sociale basato sul digitale”: si presenta così Candiani, che ha voluto ribadire l’importanza del ruolo internazionale ricoperto fino a quest’oggi. Un ruolo che le ha garantito una visione globale del mercato e delle potenzialità dell’Italia: “Sono certa – prosegue il nuovo amministratore delegato Microsoft Italia – che insieme alla squadra di Microsoft Italia e ai nostri partner potremo accelerare questo percorso di digitalizzazione dell’Italia per affrontare scenari competitivi che puntano sempre più all’innovazione come leva di crescita”.

Silvia Candiani in passato ha già lavorato in Vodafone, McKinsey e San Paolo Imi. Laureata in Economia presso l’Università Bocconi di Milano, ha conseguito un MBA presso l’Insead di Fontainbleau.

Candiani succede, come detto, a Carlo Purassanta: il manager resterà in Microsoft, con la carica di vicepresidente area della filiale francese dell’azienda. Purassanta lascia l’Italia dopo oltre 4 anni in cui ha cambiato in modo significativo il volto della filiale: con l’apertura della nuova sede milanese, la Microsoft House, il lancio del già citato progetto growITup e un gran numero di iniziative volte alla digitalizzazione del Paese nel ruolo di country manager di Microsoft Italia o nelle vesti di rappresentante di Confidundustria Digitale, Assolombarda e membro del board di AmCham. Purassanta torna in Francia dove aveva già servito come responsabile della divisione Enterprise Services: in passato aveva ricoperto diversi ruoli in Europa tra le fila di IBM, dove era stato anche portavoce ufficiale per la cloud strategy.

“In questi quattro anni e mezzo in Italia, ho avuto il piacere di guidare un team di eccellenti professionisti che hanno messo il valore del digitale al centro di ogni iniziativa: dai grandi progetti di trasformazione digitale delle imprese italiane fino alle innumerevoli attività create per sostenere l’occupazione, lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese”: queste le parole con cui Purassanta ha voluto salutare i suoi colleghi italiani, che ora affida a Silvia Candiani. “Sono orgoglioso di lasciare a Silvia un fantastico team di talenti e le chiavi di una bellissima Microsoft House che sarà un’efficace piattaforma aperta per accelerare la digitalizzazione del paese”.