Spotahome ha chiuso un round da 16M con Passion Capital e Seaya Ventures

La startup spagnola ha sviluppato una piattaforma online di locazioni per soggiorni di medio e lungo periodo. Dal 2014, anno della sua costituzione, l'impresa ha raccolto fondi per 25 milioni di dollari

Nuovo aumento di capitale per la startup spagnola Spotahome, che ha chiuso un round da 16,1 milioni di dollari con Passion Capital e Seaya Ventures, portando così a 25 milioni di dollari la cifra raccolta da quando nel 2014 è stata fondata. Il progetto è stato fondato  da Alejandro Artacho (CEO), Bryan McEire (CTO), Bruno Bianchi (COO), e Hugo Monteiro (VP of Engineering) ed è dedicato a rendere più facili e veloci le locazioni immobiliari per soggiorni di medio e lungo periodo: Spotahome permette di affittare una proprietà ovunque nel mondo senza la necessità di visitare fisicamente l’immobile. Presente in 9 paesi (Italia, Spagna, Francia, Belgio, UK, Irlanda, Germania, Austria e EAU) e in 16 città nella regione EMEA (acronimo per Europe, Middle East, and Africa), in tre anni di attività da quando è stata fondata la startup dichiara di aver chiuso contratti per un totale di 71.1 milioni di dollari per i locatori e affittato immobili per un totale di oltre 3 milioni di notti. Spotahome applica anche i Big Data alla consulenza per nuovi investitori immobiliari, fornendo dati di redditività per regione o area urbana, trend della clientela e molto altro.

Spotahome

Sviluppo di prodotti digitali e tecnologici

La raccolta di capitale consentirà a Spotahome di raggiungere diversi obiettivi nel medio termine. Da un lato, consoliderà la sua attività nei paesi in cui già opera, rafforzando ed ampliando la sua presenza in ognuno di quei mercati. Dall’altro, potrà investire risorse nello sviluppo di prodotti digitali e tecnologici che continueranno a digitalizzare i servizi nella catena del valore del mercato immobiliare migliorando l’esperienza sia per gli inquilini che per i locatori. Infine, sarà in grado di continuare ad assumere talenti internazionali che contribuiranno a reinventare il settore immobiliare semplificandolo e rendendolo più trasparente.

Il tour virtuale e gli home-checker

Il modello di business di Spotahome si concentra sul mercato delle locazioni residenziali per un soggiorno di medio e lungo periodo. Attraverso il sito si possono affittare case, stanze in appartamenti condivisi e in residenze per gli studenti visitabili attraverso un tour virtuale in HD che mostra i dettagli dell’immobile, oltre a fornire descrizioni veritiere e informazioni riguardo il quartiere in cui ogni proprietà è situata. Tutto ciò è possibile grazie al lavoro degli Home-checker, membri del team Spotahome che visitano ogni immobile per sviluppare il materiale audio-video e verificare l’immobile stesso. Questo elemento è ciò che ha reso Spotahome la prima galleria multimediale digitale nel settore immobiliare con materiali audio-video di alta qualità relativi a oltre 40 mila proprietà in Europa e nel Medio Oriente.

Benefici e garanzie per proprietari e inquilini

L’azienda offre garanzie aggiuntive per i locatori in caso di eventuale cancellazione del contratto, garanzie in caso di mancato pagamento e copertura danni arrecati agli alloggi, oltre a evitare le molteplici visite grazie al sistema di visita virtuale mediante video-tour ad alta definizione e a 360º. Spotahome offre inoltre grandi benefici per gli inquilini: servizio clienti in 9 lingue, transazioni bancarie sicure attraverso payment gateway e assicurazione per cancellazioni all’ultimo minuto.

Il team

In tre anni di attività Spotahome dichiara di contare  su un organico di circa 200 persone di 30 diverse nazionalità presso la sede di Madrid e più di 100 Spotter freelance nei diversi paesi in cui opera l’azienda.

Rivoluzionare il mercato immobiliare

«È davvero di grande ispirazione – ha dichiarato Alejandro Artacho, ceo e co-founder di Spotahome – vedere che tutti i nostri precedenti dal 2015 e dal 2016 continuano a supportarci a ogni nuovo round. E per noi è un vero onore avere Seaya Ventures and Passion Capital come nostro principale investitore, in particolar modo Beatriz González e Stefan Glänzer in qualità di direttori di Spotahome.  Questo round – aggiunge – darà un impulso significativo che ci consentirà di continuare a rivoluzionare il mercato immobiliare. Questo settore ha sempre scontato il fatto di essere troppo tradizionale e poco innovativo. In Spotahome stiamo lavorando intensamente per cambiare questa situazione. La nostra missione è reinventare il mercato immobiliare rendendolo trasparente, immediato e emozionante, rendendolo finalmente un mercato amato». Beatriz González, founder e Direttore di Seaya Ventures si dice entusiasta «di continuare a supportare Spotahome nel raggiungimento del loro obiettivo, diventare la piattaforma digitale numero uno a livello globale nel settore degli affitti a medio-lungo termine. I fondatori hanno svolto un lavoro eccellente e siamo davvero onorati di condurre questo investimento insieme a Passion Capital». Dello stesso avviso Stefan Glänzer, co-founder di Passion Capital. «È difficile non essere impressionati dall’energia e dal potenziale dei fondatori di Spotahome che hanno reso l’affitto a medio-lungo termine un’esperienza piacevole».