Luca Annunziata

Luca Annunziata

Dic 6, 2017

Lo scandalo dei giornalisti IT prezzolati. Il nuovo chip di IBM per l’AI. E poi Windows 10 per le CPU ARM

Tutto quello che vale la pena sapere, oggi, nel mondo della tecnologia. Notizie perfette per chiacchierare davanti a un caffè

Se non puoi batterli, fatteli amici

Non è la prima volta che Microsoft prova a lanciare una versione di Windows per processori ARM. La prima volta, era Windows 8 ribattezzato Windows RT, andò veramente maluccio. Questa volta invece a Redmond hanno fatto i compiti a casa, collaborando attivamente con chi i chip ARM li produce. Il risultato è decisamente più convincente. 💻

 

***

Il Google più Google di sempre

Ogni volta che Google effettua una modifica alla SERP, alla pagina dei risultati delle ricerche sul suo motore, è un piccolo avvenimento: questi cambiamenti non avvengono spesso, vengono sempre dosati e ponderati prima di venire implementati e annunciati. Questa volta i cambiamenti sembrano soprattutto pensati in chiave mobile: il segno dei tempi. 📲

 

***

Articoli a pagamento

Si è scatenato un piccolo tifone Oltreoceano, e coinvolge i giornalisti che si occupano di tecnologia. Alcuni di loro, firme di testate conosciute e importanti, sarebbero stati “sponsorizzati” da alcune aziende per scrivere dei loro prodotti. Qualcosa che, se confermato, sarebbe eticamente e deontologicamente rovinoso. Vi terremo aggiornato sugli sviluppi. 🏧

 

***

IBM Power per l’intelligenza artificiale

C’è stato un tempo in cui i processori IBM erano il cuore dei Mac, anni gloriosi. Oggi il lancio della classe Power9 dei processori di Big Blue punta in un’altra direzione: IBM vuole farne il cuore delle sue farm impegnate a sviluppare intelligenza artificiale e machine learning. 🖥

 

***

Un anno di Spotify

Siete utenti di Spotify? La piattaforma di musica in streaming ha lanciato una divertente webapp che, previa autorizzazione, analizza i vostri gusti musicali e cosa avete ascoltato nel corso del 2017 e vi sottopone un report con la Top5 per brani e artisti. Carino, per sapere quante ore di musica avete ascoltato in 365 giorni e magari confrontare i vostri gusti con quelli dei vostri amici. 🎼