Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Dic 13, 2017

B Heroes, il nuovo progetto di accelerazione per startup italiane | Video

La Lastminute foundation di Fabio Cannavale lancia un percorso di accelerazione per le nuove imprese. In palio un investimento da 500 mila euro. Ma anche la partecipazione a un programma tv su Discovery

Imprenditore nel settore digitale e, a sua volta, fondatore di startup, Fabio Cannavale, Ceo di lastminute.com Group, è sempre alla ricerca di nuove sfide. E questa volta la sfida si chiama B Heroes.

Il progetto B Heroes

B Heroes è un percorso di accelerazione rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia. “L’obiettivo è quello di aiutare i nuovi progetti a crescere, farsi conoscere e magari trovare dei finanziatori”, racconta Cannavale. “Ma vogliamo anche dare una maggiore consapevolezza ai giovani e, soprattutto, alla comunità finanziaria dell’importanza crescente di realtà come le startup nell’ecosistema dell’innovazione in Italia”.

Il tutto strutturato in 3 diversi step. Si parte con la fase di selezione delle possibili candidature nel corso di una serie di eventi curati da Boost Heroes. Tavoli d’incontro e confronto tra startup e selezionatori – che, all’occorrenza, potrebbero trasformarsi in investitori! – su tutto il territorio nazionale. Dalla Digital Magics di Milano all’Impact Hub di Bari, fino allo spazio Nana Bianca di Firenze che ospiterà l’ultimo evento in programma il 13 dicembre.

Delle circa 500 aziende che si sono candidate ne verranno selezionate al massimo 30. Queste avranno così modo di accedere a un periodo di valutazione che si terrà a Milano per tutto il mese di gennaio 2018 e vedrà ridursi progressivamente il numero delle startup in corsa. “È pur sempre una competizione che ci serve a stabilire quali sono le realtà più adatte a ricevere il supporto degli investitori e delle aziende che collaborano con noi a B Heroes”, aggiunge Fabio Cannavale.

Fabio Cannavale è socio di alcuni dei maggiori seed capital italiani come Dpixel, H-farm, Club Italia e Digital Magics

Poi, uno dietro l’altro, 3 Boost Camp successivi con workshop, momenti di formazione e una rete di tutor e imprenditori sempre pronti a consigliare le startup. Infine, all’azienda che dimostrerà, a B Heroes terminato, di aver potenziato e sviluppato il proprio business, valorizzando gli strumenti e le competenze fornite, verrà offerto un investimento di 500 mila euro.

La tv che racconta le startup

Ma, come ha più volte ricordato Fabio Cannavale, “l’intendimento è non solo di carattere imprenditoriale, ma anche sociale. E quindi l’elemento divulgativo è importantissimo”. Ecco perché B Heroes non si fermerà al percorso di accelerazione. Diventerà anche un programma televisivo realizzato in collaborazione con Discovery Italia, partner dell’iniziativa.

Le aziende partecipanti avranno la possibilità di far conoscere la propria iniziativa su web e tv grazie a un programma in 5 puntate che seguirà tutto il percorso. E l’Italia intera avrà modo di avvicinarsi un po’ di più a un mondo, così importante ma ancora così poco praticato, come quello delle startup.