immagine-preview

Dic 22, 2017

#SIOS17 | Beyond Borders ma anche oltre ogni difficoltà: insieme

Ecco cosa è stato lo StartupItalia! Open Summit 2017.

L’ultima volta che ci eravamo incontrati, due anni fa, ci eravamo lasciati con 3 grandi ambizioni:

  1. Raggiungere 1 miliardo di investimenti in VC in Italia. Sfortunatamente siamo molto lontani da questo obiettivo e temo di dovervi dire che chiuderemo l’anno probabilmente con meno investimenti rispetto al 2016.
  2. Il secondo punto era aumentare il numero di Exit e invece le contiamo ancora sulle dita di una mano.
  3. Il terzo era cercare di portare l’ecosistema startup nell’agenda del governo. Mi spiace ma anche questo non è successo. Non avete incontrato ministri tra le sale del Summit. Nonostante qursto, grazie a Italia Startup, la più grande associazione Italian di categoria, abbiamo provato a costruire una serie di suggerimenti, validi per qualsiasi governo sceglieremo tra qualche mese. 

Insomma, se da imprenditori facessimo un bilancio di fine anno, potremmo arrenderci. Più in generale, dai governi, al mondo delle imprese, dalle banche ai media, la fiducia non è mai stata così bassa. Richard Edelman all’inizio di quest’anno ha pubblicato il suo report annuale sulla fiducia. Non è mai stato così basso. Per ricostruirla, secondo Edelman, bisogna ripartire mettendo le persone al centro di quello che facciamo, di tutto quello che facciamo. Io sono completamente d’accordo con lui.

Che cosa è successo il 18 dicembre

Guardando la platea del Palazzo del Ghiaccio lunedì scorso qualcosa è iniziato a succedere. Non è abbastanza, certo, ma sta crescendo giorno dopo giorno. Abbiamo creato una rete di studenti, sviluppatori, fondatori, aziende e investitori come succede in ogni altro paese del mondo. In Italia abbiamo raddoppiato il numero di startup rispetto alla scorsa edizione e direi che questo al Palazzo del Ghiaccio si vedeva benissimo e che gran parte delle amministrazioni locali e internazionali erano accanto a noi dal Comune di Milano ad Assolombarda fino alla Commissione Europea.

Come molti di voi sapranno, io sono un gran fan di Star Wars. Pensate a quante volte nella fantascienza, un piccolo cambiamento, un piccolo avvenimento del passato, ha un impatto enorme nel futuro. Ognuno di noi, ogni giorno ha centinaia di opportunità, anche semplieamente prendendo qualcosa meno per scontato.

Lunedì ci abbiamo provato, insieme.

 

Fatemi ringraziare i 21 partner che ci hanno sostenuti fin da giugno come AXA Italia, Amadori, Cariplo Social Innovation, Cisco, Edison, ENI, Facebook, Fondazione Bracco, Fondazione CR Firenze, Fondazione Social Venture Giordano dell’Amore, HP, Huawei, Lavazza, Microsoft, Oracle, Redbull, Sanofi, Tim WCAP, Unicredit Start Lab, Vino.75, 4Ward. Lo StartupItalia! Open Summit è completamente gratuito proprio grazie a loro, gli oltre 120 speaker, i 115 membri della giuria, i volontari ma soprattutto il team di StartupItalia! con il mio socio Luca Librenti, il curatore Giampaolo Colletti e la sua nuova direttrice Anna Chiara Gaudenzi e naturalmente Marco Monty Montemagno, che era veramente scatenato.

 

Ma soprattutto fatemi ringraziare i migliaia di fondatori e investitori che erano con noi al Palazzo del Ghiaccio e su facebook live che ogni giorno lavorano per tenere vivo e far crescere questo ecosistema anche in Italia, creando nuove imprese, ricchezza e posti di lavoro.

Ci vediamo il 17 Dicembre 2018. Se volete organizzarlo con noi, proporre nuove idee e aiutarci a migliorarlo scriveteci [email protected]

 

Grazie

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter