immagine-preview

Feb 8, 2018

Accenture inaugura un centro Industrial IoT in collaborazione con HPE COXA

A Modena, nel cuore della Motorvalley, le aziende potranno reinventare il loro modello di business digitalizzando prodotti e servizi. L'Industry 4.0 si trasforma nell’industry X.0

Un’importante conferma che il Piano Nazionale Industria 4.0 del Governo sta funzionando arriva da Modena, dove Accenture amplia il suo Industry X.0 Innovation Network in Europa con un nuovo Industrial IoT Innovation Center, sviluppato in collaborazione con HPE COXA, società specializzata in engineering per i settori automotive, motorsport e automation solution, che lavora con i più importanti player di riferimento in tutto il mondo.

Il centro offre alle aziende un modo per approfondire, testare e scalare soluzioni IoT e trarre vantaggio dalle ultime tecnologie additive, per raggiungere maggiori livelli di efficienza e crescita attraverso miglioramenti dello sviluppo prodotti, dell’ingegneria, della produzione, della customer experience e della cyber security.

Gli obiettivi del centro

A Modena la rivoluzione digitale del made in Italy, che sa accoppiare la tradizione all’innovazione spinta, passa attraverso nuovi obiettivi: trasformare il core business, digitalizzando ed integrando la produzione e l’automazione su vasta scala per migliorare l’efficienza complessiva. Realizzare nuovo valore attraverso le tecnologie digitali connesse per sviluppare nuovi flussi di ricavi e una modalità innovativa di posizionamento sul mercato.

 

Creare una torre di controllo iper-personalizzata per monitorare in maniera continuativa i risultati, accrescere efficacia e competitività sul mercato. Costruire una nuova “forza lavoro”, ridefinendo le modalità di interazione tra uomo e macchina sfruttando al massimo il potenziale dei dati e dell’intelligenza artificiale. Last but not least costruire un ecosistema all’insegna dell’open innovation per coinvolgere i partner migliori e promuovere innovazione e nuove competenze, proprio perché oggi le aziende devono divenire piattaforme aperte.

 

I clienti del centro di Modena avranno accesso a diverse strutture e servizi, come workshop focalizzati sull’Industrial Design Thinking o Aree di Esperienza IoT per showcase tecnologici, oltre che a ecosistemi regionali in grado di collegarli a importanti partner tecnologici, società di ricerca e startup industriali.

Cos’è Industry X.O

Per Industry X.O si intende i processi di profondo cambiamento della manifattura industriale verso prodotti e servizi digitali che richiederanno in misura sempre maggiore nuovi metodi e processi di produzione e fruizione, oltre che di supporto sul campo. L’ampliamento del network rafforza le capability di Accenture a supporto della digitalizzazione industriale, nonché la presenza dell’azienda nei principali mercati manifatturieri europei. Il network include l’Innovation Center di Garching, realizzato da Accenture in Germania, e verrà ulteriormente ampliato quest’anno con l’apertura di un altro centro in Nord America.

 

“Nel nuovo Innovation Center sono presenti tecnologie che possono aiutare le aziende a sviluppare le soluzioni adatte alle loro sfide e a ottenere un vantaggio competitivo – ha dichiarato Aidan Quilligan, Managing Director di Accenture e responsabile globale di Industry X.0 – Lavorando al centro con i nostri esperti, i clienti potranno sperimentare in prima persona un approccio sistematico all’innovazione che li aiuterà ad accelerare i progetti, ottimizzare i costi e cogliere maggiori opportunità di crescita nel mercato digital-first di oggi”.

 

“Accenture continua il suo piano dedicato all’Italia con investimenti che premiano la capacità di innovarsi delle aziende del secondo Paese manifatturiero della UE” ha commentato Fabio Benasso, Presidente e Amministratore Delegato di Accenture Italia – “Il centro di Modena, nel cuore di uno dei principali poli di eccellenza del Paese, arricchisce con un fondamentale tassello dedicato al manifatturiero la nostra presenza di hub sul territorio, al supporto delle aziende che vogliono accelerare la loro agenda di trasformazione digitale. Il nuovo Industrial IoT Innovation Network porterà le imprese del settore nella prossima fase dell’era digitale, consentendo loro di sperimentare le soluzioni che possono incidere in maniera significativa sull’evoluzione dei modelli di business, dei prodotti e della customer experience”.

 

Fiducioso anche Elio Catania, Presidente Confindustria digitale: “Il vento è cambiato in Italia, siamo in fase di mobilitazione. Le leadership delle imprese e il Governo hanno capito l’importanza della digitalizzazione. Vi sono state due azioni decisive in tal senso: il piano per la banda ultralarga e il Piano strategico industria 4.0. Incentivi importanti ai quali le imprese hanno risposto positivamente. Ora la sfida è proprio quella di far arrivare a tutti la digitalizzazione, e ridisegnare i processi produttivi. Per il 2018 la parola d’ordine è formazione. Triplicare i diplomati agli istituti tecnici, duplicare i laureati nelle professioni digitali, spiegare la digitalizzazione nelle scuole”.

Le tecnologie chiave dell’IoT

Al centro si potranno esplorare tecnologie e processi chiave dell’IoT, misurandone i vantaggi concreti.

  • applicazione di manufacturing analytics e di predictive maintenance, analizzando i dati prodotti dai sensori IoT tramite cloud e big data;
  • IIoT (Industrial Internet of Things) e soluzioni software che consentono la gestione delle attività, degli impianti, delle macchine e delle attrezzature connesse;
  • soluzioni Connected Industrial Worker per una maggiore sicurezza, efficacia e efficienza;
  • Industrial Consumerism e come digitalizzare l’esperienza del cliente in ambiente businessto-business;
  • innovazione di prodotti, servizi, soluzioni e modelli di business utilizzando approcci basati sul customer insight e sul design thinking;
  • ingegneria digitale e sviluppo di prodotti industriali per integrare al meglio la gestione dei cicli di vita dei prodotti e delle applicazioni;
  • idee trasformative per le operazioni di carico mediante informazioni in tempo reale.

 

Lo studio Accenture

L’importanza (e la percezione) della digitalizzazione trova importanti conferme negli studi Accenture: su 11 tecnologie digitali in otto settori industriali, la combinazione ottimale delle nuove tecnologie utilizzate secondo un approccio Industry X.0 potrebbe incrementare il valore delle aziende a livello mondiale di 6,068 miliardi di dollari in media.

 

Accenture ha inoltre prodotto la ricerca “Industry X.0 – Digital Reinvention of the Italian Industry”, secondo cui le aziende manifatturiere italiane riconoscono l’importanza di adottare un nuovo modello industriale che permetta loro di sviluppare prodotti e servizi innovativi attraverso l’adozione delle nuove tecnologie. Ne sono prova i circa 4 miliardi di dollari investiti in tecnologie IoT nel 2017 che, secondo IDC, posizionano l’Italia al secondo posto in Europa dopo la Germania.

 

Tuttavia benché lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi sia considerato dai dirigenti italiani una priorità strategica, meno di un terzo delle aziende intervistate si aspetta che un investimento nel digitale porti a un incremento della clientela. Allo stesso tempo, più della metà delle grandi aziende e circa la metà delle PMI temono che ritardare l’innovazione possa mettere a rischio la loro futura sopravvivenza. I manager italiani sono in una fase di ripensamento delle loro priorità strategiche, in cui è fondamentale sperimentare percorsi di trasformazione dei modelli operativi e di business in grado di generare un concreto valore incrementale.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter