Feb 24, 2018

Arrivano le pantofole smart che tornano a posto da sole

Sono delle self-driving slippers che utilizzano la tecnologia Nissan ProPilot Park. A provarle saranno gli ospiti di un albergo in Giappone.

Entro il 2020, potremo vedere per strada le auto senza conducente. Ma, in attesa delle self-driving cars, potremo fare un po’ di pratica con le self-driving slippers. Proprio così. In fondo, non le avete sempre sognate? Pantofole smart che si “parcheggiano” da sole, tornando al loro posto ogni volta che le lascerete in giro per la casa.

Le ha realizzate Nissan, la casa automobilistica giapponese che, per farlo, ha utilizzato il sistema ProPILOT Park, già in uso a bordo della sua Nissan LEAF. In sostanza, il ProPILOT Park è in grado di rilevare la presenza di oggetti intorno al veicolo e consente ai conducenti di parcheggiare automaticamente la vettura tramite la pressione di un pulsante.

Un affare per host e guest

«Ogni pantofola è dotata di due piccole ruote – si legge sul Japan Today – di un motore e di sensori che consentono di “guidare” attraverso il pavimento, utilizzando la tecnologia ProPilot Park di Nissan».

Solo una trovata di marketing? Può darsi. In fondo, il vero core business di Nissan è un altro, ma questa trovata può aiutare l’azienda a farsi un po’ di pubblicità in vista dell’arrivo sul mercato delle auto a guida autonoma. «Le self-driving slippers hanno lo scopo di aumentare la consapevolezza riguardo le tecnologie di guida automatizzate – ha dichiarato il portavoce di Nissan Nick Maxfield – e anche delle loro potenziali applicazioni in altri campi».

Sta di fatto che le pantofole “a guida autonoma” di Nissan faranno il loro debutto a breve in un albergo giapponese, il ProPILOT Park Ryokan di Hakone, una città turistica famosa per gli stabilimenti termali e per la vista sul monte Fuji.

E non saranno sole. Oltre alle pantofole smart infatti, a disposizione degli ospiti dell’hotel ci saranno un’altra serie di insoliti comfort, come i classici tavolini bassi, le stuoie Tatami e i cuscini, tutti rigorosamente smart e in grado di riordinarsi da soli.

 

Disponibili tra due mesi

Tutti gli oggetti del ProPILOT Park Ryokan, quando non sono in uso, saranno programmati per tornare alle loro posizioni originali con la semplice pressione di un pulsante. Come in un qualsiasi albergo tradizionale giapponese dunque, entrando troverete tutte le pantofole ordinatamente allineate all’ingresso. O meglio, parcheggiate e pronte all’uso.

Si parte, è proprio il caso di dirlo, a marzo, quando arriveranno i primi prototipi della pantofola smart. Il ProPILOT Park Ryokan potrà così testare questa tecnologia per intrattenere gli ospiti e ridurre il carico di lavoro del proprio personale.

@antcar83

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter