Feb 13, 2018

Lanieri continua a crescere +65% in un anno e fatturato da 3,5 milioni

Un anno da record quello della startup di Simone Maggi. Lanieri è stata anche finalista a StartupItalia! Open Summit

Lanieri.com, il primo ecommerce di abbigliamento maschile su misura 100% Made in Italy, ha chiuso il 2017 con un fatturato di 3,5 milioni, in crescita del 65% rispetto il 2016.
L’azienda fondata da Simone Maggi e Riccardo Schiavotto ha aperto quest’anno 5 nuovi atelier a Roma, a Torino, a Bologna, ma anche uno a Parigi e un altro a Bruxelles). L’anno scorso Maggi ci aveva detto che l’obiettivo era l’internazionalizzazione e in effetti il team non si è smentito.

Leggi anche: Lanieri +200% di fatturato nel 2016. Simone Maggi: «Continuiamo a crescere»

10mila clienti in 55 Paesi

Nel corso degli ultimi 12 mesi la startup biellese ha quasi raddoppiato il numero di clienti (erano 6mila l’anno scorso), che oggi sono circa 10mila, distribuiti in più di 55 Paesi nel mondo.

Lanieri si sta muovendo in un mercato promettente, quello dell’abbigliamento su misura che piace sempre di più anche ai millennial. Ha consolidato il suo approccio omnichannel  che permette di vivere l’esperienza di acquisto online o in atelier, questo modello di business le ha permesso di generare un aumento degli ordini del +60%. Ormai più di due anni fa Lanieri ha lanciato il primo configuratore 3D per capi su misura 100% Made in Italy: gli utenti  utilizzano questo configuratore per “creare” su misura e ordinare camicia, pantaloni, giacche, accessori e molto altro.

 

Lanieri tra le top 10 di StarutpItalia!

Il 2017 è stato un anno ricco di riconoscimenti per Lanieri: a maggio si è infatti aggiudicato per il secondo anno consecutivo il Netcomm Ecommerce Award 2017 nella categoria abbigliamento e accessori.

Altri due importanti premi per Lanieri nel mese di dicembre: il Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi di Confcommercio e l’inserimento fra le 10 migliori startup selezionate allo StartupItalia! Open Summit 2017. Durante #SIOS17 sono anche stati premiati come migliore startup in ambito Fashion e IoT.

 

Leggi anche: Top10, le startup finaliste dello StartupItalia! Open Summit 2017 | #SIOS17

 

 

Pagare un abito in bitcoin

L’azienda ha introdotto i bitcoin fra i metodi di pagamento accettati, affermandosi come primo ecommerce Fashion-Tech ad accettare la criptovaluta (ne avevamo parlato qui), oltre ad essere stata fra i primi in Italia a supportare i pagamenti con Apple Pay.

 

“Da quando abbiamo fondato Lanieri abbiamo avuto sempre ben chiari gli obiettivi e i risultati che volevamo raggiungere: la crescita registrata in questi due ultimi anni dimostra che siamo nella direzione giusta. Nel 2018 ci concentreremo sempre di più sul consolidamento dei risultati raggiunti e sul lancio di un nuovo prodotto, che andrà ad ampliare ulteriormente la nostra gamma e ci permetterà di espanderci verso l’abbigliamento casual.
Ci focalizzeremo anche molto sul tema della eco-sostenibilità, in quanto crediamo fortemente nel valore del Made in Italy come fattore differenziante per i nostri prodotti” ha commentato Simone Maggi, CEO e co-founder di Lanieri.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter