Mar 1, 2018

Netflix e Sky insieme, c’è l’accordo: si parte in UK, poi in Italia

Usabilità e semplicità d'uso al centro per la joint venture tra colossi. "Tappa rivoluzionaria"- commenta l'amministratore delegato di Sky Italia Andrea Zappia

Se non puoi batterli, fatteli amici: potrebbe essere questa la sintesi dell’accordo tra Sky e Netflix Il colosso di Murdoch porterà sulla propria piattaforma Sky Q i contenuti dell’azienda californiana: la svolta apre una nuova era nell’entertainment digitale con la convergenza di un player nativo digitale verso una compagnia nata broadcaster, e che sta cercando di adeguarsi ai tempi. Si partirà l’anno prossimo nel Regno Unito e in Irlanda, quindi seguiranno Germania, Austria e Italia.

“Sky — recita la nota diffusa dalla società  — renderà disponibile la vastità dell’offerta Netflix ai clienti nuovi ed esistenti creando un pacchetto TV di intrattenimento ad hoc, che per la prima volta raggrupperà sotto lo stesso tetto i contenuti Sky e Netflix. Il servizio di Netflix include centinaia di ore di contenuti Ultra HD che andranno ad aggiungersi alla ricca programmazione Ultra HD di Sky”. “Grazie all’App Netflix integrata in Sky Q – prosegue il comunicato –  e alla programmazione di Netflix promossa insieme ai contenuti Sky, i clienti potranno vedere la migliore offerta di intrattenimento, oltre alla TV in chiaro, il tutto sulla piattaforma Sky. Allo stesso tempo, i clienti potranno apprezzare la semplicità di un’interfaccia utente integrata e facile da usare”. Sky renderà disponibile Netflix  anche  sulla famiglia dei dispositivi streaming NOW TV . Nessuna indiscrezione per quanto riguarda le tariffe.

Come funzionerà

 

La semplificazione sarà notevole. Gli utenti  potranno avere accesso diretto ai contenuti di Netflix all’interno del menu Sky Q. Non solo. Sarà possibile utilizzare le funzioni di ricerca e comando vocale di Sky Q per trovare facilmente i propri programmi Netflix preferiti. “Agli attuali clienti Netflix – prosegue la nota diffusa nelle scorse ore  –  verrà offerta inoltre la possibilità di migrare il proprio account nel nuovo pacchetto Sky TV, o accedere all’app Netflix utilizzando i dettagli dell’account esistente, godendo così di una maggiore praticità di fruizione del servizio Netflix. Questo accordo offrirà ai clienti una gamma di contenuti ancora più ampia e migliore, aggiungendo quindi più valore all’abbonamento Sky”.

 

“Una tappa rivoluzionaria” 

“Siamo di fronte a una tappa rivoluzionaria del nostro percorso di innovazione tecnologica e culturale – ha commentto Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia – Appena tre mesi fa, con il lancio di Sky Q anche in Italia, abbiamo presentato un modo nuovo di vivere la tv. Oggi, grazie ad un accordo senza precedenti, Sky Q diventa la piattaforma dove è possibile trovare tutti i migliori contenuti di intrattenimento al mondo, accessibili con un solo click. Siamo felici che Netflix abbia scelto Sky come partner europeo”. Anche Jeremy Darroch, Ceo del gruppo Sky, ha espresso soddisfazione. “Riunendo i contenuti Sky e Netflix sotto lo stesso tetto, al fianco dei programmi targati HBO, Showtime, Fox e Disney, stiamo rendendo l’esperienza di intrattenimento ancora più semplice e immediata per i nostri clienti – ha commentato –  I nostri recenti annunci dimostrano la nostra volontà di estendere la nostra leadership come fornitori della migliore esperienza di visione ed esperienza utente in Europa”.

Reed Hastings, Ceo di Netflix, si allinea. “Siamo lieti di collaborare con Sky — ha chiosato — per riunire sotto lo stesso tetto il meglio delle ultime tecnologie e dello storytelling. Grazie a questa nuova partnership e allo straordinario catalogo di contenuti originali Netflix da tutto il mondo, i clienti Sky potranno avere accesso diretto e godersi il meglio dell’intrattenimento su una sola piattaforma”. Parole che suonano fredde rispetto a quelle del nuovo partner. Probabilmente, nel mercato di oggi, è lui a fare le carte e decidere a chi legarsi. E Sky non può che rallegrarsi di essere stata scelta.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter