Ecco le 7 aziende cresciute di più in Italia negli ultimi 4 anni (fino a 3.200% in più di ricavi)

Deloitte presenta la quindicesima edizione della Technology Fast 500 EMEA, una delle più autorevoli classifiche nel settore tecnologico che premia le aziende che hanno registrato il più alto tasso di crescita dei ricavi

Deloitte presenta la quindicesima edizione della Technology Fast 500 EMEA, una delle più autorevoli classifiche nel settore tecnologico che premia gli sforzi e la dedizione delle aziende appartenenti a più di venti paesi dell’area EMEA che hanno registrato il più alto tasso di crescita dei ricavi negli ultimi 4 anni.

L’edizione 2015 si caratterizza per una crescita media delle aziende appartenenti all’area EMEA pari a 1,012 punti percentuali, in lieve calo rispetto all’edizione precedente (1,700 %). Sono stati inoltre introdotti numerosi cambiamenti con lo scopo di allineare il programma Technology Fast 500 a livello globale: ad esempio, il tasso di crescita viene calcolato sugli ultimi 4 anni invece che 5 e i settori rinnovati sono software, hardware, communications, media, life sciences e clean technology.

Per l’Italia le aziende vincitrici quest’anno sono sette: EIS, N.I.D.O., Caffeina, Afinna One, FiloBlu, DotAndMedia, MotorK (ex DriveK). Quest’ultima premiata da StartupItalia! come una delle 100 startup italiane che hanno fatto meglio nel 2015 durante l’Open Summit del 14 gennaio.

«Conquistare una posizione in questa prestigiosa classifica è un ottimo risultato e in particolare lo è quest’anno, considerando il tasso di crescita decisamente incoraggiante – ha affermato Alberto Donato, Partner Deloitte e responsabile italiano Technology Media & Telecommunication (TMT) – Per Deloitte è grande motivo di orgoglio premiare le aziende italiane che sono riuscite a figurare nei Fast 500, confermando così il grande impegno e la determinazione ad emergere in un contesto internazionale competitivo e caratterizzato da un’innovazione continua. Ci complimentiamo in particolare con le 7 società italiane vincitrici: EIS, N.I.D.O., Caffeina, Afinna One, FiloBlu, DotAndMedia, MotorK (ex DriveK) per questo importante risultato».

Le sette aziende italiane in classifica

Deloitte_tabella1

Le prime dieci aziende EMEA in classifica

È la Francia a dominare di nuovo la classifica dei paesi con il maggiore posizionamento tra i Top 500 per il quinto anno consecutivo; gli altri paesi maggiormente rappresentati sono UK, Norvegia, Paesi Bassi e Svezia. Nella Top 5 figurano due aziende israeliane e 4 delle 10 prime classificate sono aziende britanniche.

In cima alla classifica si posiziona la casa d’aste online olandese Catawiki. Fondata nel 2008, vanta oltre 100 vendite d’asta alla settimana in 80 categorie speciali come ad esempio macchine d’epoca, carte da collezione e memorabilia del mondo del cinema. Catawiki dà lavoro a battitori d’asta specializzati che supervisionano gli oltre 12 milioni di visitatori che mensilmente utilizzano il sito per vendere e comprare da tutto il mondo.

Deloitte_tabella2

Il ranking finale è disponibile sul sito.

Le schede delle 7 società premiate

1. EIS – ICT

EIS S.r.l. è una società nata nel 2011 e opera in ambito ICT come System Integrator presentando un’offerta incentrata in particolare sull’innovazione tecnologica a supporto del business.
Identifica le necessità di ciascun cliente e insieme a lui realizza servizi e soluzioni su misura per soddisfare le aspettative e migliorare le performance aziendali. Flessibilità, rapidità, scalabilità e trasparenza sono le caratteristiche che consentono ad EiS di impostare un corretto e proficuo rapporto con il cliente. Con circa 90 dipendenti e un fatturato di oltre 3 milioni di euro, sono presenti in Italia con le sedi di Torino, Milano e Roma.

2.NIDO

N.I.D.O S.p.A è un’azienda Italiana che dopo aver maturato più di 15 anni di esperienza e successi, nel 2011 diventa una Holding specializzata in diversi rami d’impresa. Le società che fanno parte del gruppo sono accomunate da una presenza consolidata nel campo del Card Management e dispongono tutte di risorse certificate e dedicate allo sviluppo di software e soluzioni hardware per rispondere alle esigenze del settore. Negli anni ogni società del Gruppo N.I.D.O. ha saputo imporsi in diversi e innovativi ambiti di crescita riuscendo a cogliere i nuovi input provenienti dalle esigenze del mercato e dallo sviluppo tecnologico. Per questo, oggi, anche grazie a partnership di altissimo livello, N.I.D.O. e le sue partecipate sono una delle voci più importanti in ambito di sicurezza digitale, sviluppo software dedicati e tecnologia di stampa 3d, continuando a mantenere una posizione di grande rilievo nel mondo dei Sistemi di emissione dei “ Documenti Sicuri “ e gestione di Carte Plastiche.

3. CAFFEINA

Caffeina S.r.l è una digital agency attiva dal 2012, considerata tra le realtà digitali italiane più interessanti degli ultimi anni, anche in virtù di un corretto mix di competenze di marketing, tecnologia creatività e design, che permettono di supportare con efficacia brand e aziende nel loro percorso di Digital Transformation. Prima realtà a essere inclusa da Buongiorno S.p.A. nel programma di accelerazione B-Ventures, Caffeina in poco tempo ha guadagnato e ottenuto la fiducia di brand come Procter&Gamble, Genialloyd, Dolce&Gabbana, Bauli, FAI – Fondo Ambiente Italiano, Hogan, Roche, Hello Bank, UBI Banca, ActionAid, Parmalat, Monster, Prealpi, Sightsavers, RCS Mediagroup, Mondadori, 888.

Per approfondire: Cosa fa Caffeina, intervista a Tiziano Tassi (ceo)

 

4. AFINNA ONE

Afinna One S.r.l nasce nel 2010 da un’intuizione del Dott. Massimo Lucera, a valle della sua decennale e proficua esperienza manageriale maturata presso i più affermati carriers europei. Oggi è uno degli operatori wholesale di riferimento nel mercato italiano: l’azienda in soli quattro anni si è decisamente sviluppata nel settore dell’arbitraggio del traffico telefonico internazionale, vanta oggi oltre 235 interconnessioni attive con i più importanti operatori del mondo, producendo un volume di traffico mensile di oltre 50 milioni di minuti e 2 milioni di euro di fatturato medio. Conoscenza approfondita del mercato, accuratezza nell’analisi degli scenari, disponibilità di risorse finanziarie, elevato rating da parte delle agenzie di assicurazione del credito e possibilità di gestione dei pagamenti in tempi brevi, permettono oggi ad Afinna One di poter competere sul mercato con operatori tier 1, incumbent e grandi carrier internazionali, offrendo elevata qualità e tariffe competitive.

5.FILOBLU

FiloBlu S.r.l nasce nel 2009 con l’obiettivo di ideare e sviluppare soluzioni di omnichannel retailing e canali di e-commerce con un approccio open e sartoriale: ciascun progetto è studiato per il cliente con il cliente in modo personalizzato, mettendo al centro il brand e la sua strategia digitale e supportandolo nel gestire in tutto o in parte le attività legate al lancio e allo sviluppo del canale. Grazie a questo approccio, FiloBlu è in grado di offrire ai propri partner un’offerta completa e modulare, partendo dalla definizione del piano strategico di sviluppo dello store online fino alla gestione delle attività del canale e-commerce (dalla retail strategy al piano commerciale, dal piano di comunicazione al piano di web marketing, dallo store management al customer care fino alla fatturazione e all’incasso) anche mediante l’attivazione di un network internazionale qualificato nelle diverse localizzazioni. Ad oggi, FiloBlu ha registrato una crescita dei ricavi a doppia cifra ogni anno a partire dalla sua fondazione, lanciando ad oggi oltre 100 progetti internazionali.

6. DOTANDMEDIA

DotAndMedia S.r.l. nasce nel 2010 con l’obiettivo di soddisfare l’esigenza del mercato digitale italiano di poter utilizzare software complessi per il tracciamento, l’erogazione e l’analisi di servizi online in maniera semplice, integrata e personalizzata in base a modelli di business flessibili necessari ad affrontare le continue sfide di mercato. La società è estremamente dinamica sui tempi e metodi di sviluppo, propositiva e creativa sulle soluzioni da implementare, desiderosa di offrire un servizio affidabile e integrato nel business dei clienti. La società ha origini dalle competenze tecniche dell’ing. Andrea Fiore: forte di diversi anni di esperienza sia nello sviluppo di tecnologia adserving che nella fruizione della stessa come operation manager, Fiore costruisce una piattaforma basata su linguaggi applicativi moderni e su tutte quelle funzionalità che effettivamente soddisfano il bisogno di tecnologia delle concessionarie pubblicitarie italiane.

7. MOTORK

MotorK è uno dei leader nel digital automotive in EMEA. Drivek Italia, il primo marketplace europeo per le auto nuove, vanta come clienti oltre il 90% delle case auto e ha permesso di vendere oltre 120.000 auto in 4 anni, pari a circa 2 miliardi di euro di valore. DealerK è la divisione dedicata ai concessionari ed è l’unica realtà automotive in Italia certificata Google Premium Partner, il più alto livello di certificazione promosso da Google. MotorK è inoltre l’ideatore di Internet Motors, evento di carattere internazionale focalizzato sul Digital Marketing per il settore Automotive, nonché la principale piattaforma europea di confronto e formazione su questi temi.

Per approfondire: La storia di MotorK, da TechCrunch a 6 milioni di fatturato 

Storie di ex calciatori che oggi fanno startup. Bonetti, Ponzo e gli altri

Ivano Bonetti, ex centrocampista bianconero, smessi i panni di calciatore (e poi di manager) ha lanciato Mobisafe, startup che si occupa di tecnologia applicata alla salute. Ma non è il solo.

I tassi di interesse negativi delle banche, spiegati

Che senso ha mettere soldi in banca con la certezza che varranno di meno? Figuriamoci se è la Bce a chiedere alle banche di farlo. Coi loro soldi. Eppure un senso ce l’hanno, questi tassi d’interesse a margine negativo. Vi spieghiamo perché

Gioia e cibo a cielo e (cuore) aperto. Vi racconto il mio Salone del Gusto

È la prima edizione che si svolge a cielo aperto e senza biglietto d’ingresso. In tutta Torino. Con sapori, sorrisi ed eccellenze enogastronomiche da tutto il mondo. Ma soprattutto è la possibilità di scacciare via la paura e capire quanto è bello, insieme, voler bene alla Terra.

Toronto, la città multiculturale che consuma poco e innova tanto

Sistemi per il controllo dei consumi nelle case, produzione di energia dal gas ricavato dai rifiuti, stampa in 3D alla portata di tutti: la capitale economica del Canada entra così a pieno titolo tra le smart city più importanti del mondo