immagine-preview

Apr 21, 2018

Un crowdfunding da 160K per Worldz, la startup che ti dice quanto vale un post su Facebook

Il progetto Worldz di Joshua Priore ha superato su Opstart l'obiettivo dei 150mila euro che si era prefissato. Ora vuole attirare più utenti e aziende partner e arrivare sulla scena internazionale

Un algoritmo è in grado di calcolare quanto vale in termini economici ogni post che condividiamo su Facebook. La startup che lo ha elaborato si chiama Worldz e ha da poco annunciato la chiusura di un nuovo finanziamento da 160mila euro. Li ha raccolti con una campagna di equity crowdfunding su Opstart che ha superato l’obiettivo iniziale di 150.000 euro. Con questi fondi Worldz proseguirà nello sviluppo del proprio apparato aziendale, con un focus sul miglioramento costante del software realizzato e magari con l’ingresso di nuove professionalità nel team guidato da Joshua Priore (StartupItalia! l’aveva intervistato un anno fa).

Il team di Worldz

Una startup di successo

“Accettare e condividere la nostra valuation, nonché seguire i nostri passi, è testimonianza di grande vision sul futuro. Adesso non ci resta che velocizzare la crescita grazie ai capitali appena ottenuti”, ha commentato il ceo della startup che vede nel successo di questa campagna di crowdfunding un segno di maturità dell’ecosistema italiano. Tra gli investitori che hanno deciso di scommettere su Worldz c’è Paolo Zambelli. La sua scelta non è legata solamente al prodotto che la società propone. “Una chiara visione imprenditoriale e l’impegno nel perseguirla sono ugualmente importanti”, ha spiegato.

Il funzionamento di Worldz

Grazie a Worldz ogni utente può sapere che impatto ha il suo profilo social e in base ai contenuti che condivide può accumulare una sorta di sconto che finisce su un portafoglio virtuale. Questa somma potrà poi essere utilizzata nei negozi partner che installano il plugin apposito. I negozi guadagnano dalla pubblicità che deriva dalle condivisioni fatte dagli utenti più popolari arrivando anche ad ottenere un aumento delle vendite. Per Joshua Priore la possibilità offerta da Worldz aiuta le piccole e medie imprese a contrastare i giganti dell’e-commerce.

Gli obiettivi dell’azienda

La società milanese a questo punto è raggiungere un fatturato di 4 milioni di euro entro il 2020 aumentando il numero di nuovi clienti, superando il milione di utenti attivi, e aziende affiliate. Il ceo della startup ha intenzione di portare la sua azienda anche sulla scena internazionale facendola affacciare a mercati diversi da quello italiano.

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter