Anna Gaudenzi

Anna Gaudenzi

Apr 23, 2018

Mapadore chiude un round di 1 milione con Nuvolab. E per Gartner è al top mondiale tra le soluzioni che ottimizzano le vendite

Francesco Inguscio: "Il prodotto ha una potenzialità enorme per il mercato e questo investimento è solo il primo passo di un percorso di crescita internazionale"

Mapadore, la startup con sede a Milano e a Londra che offre una soluzione SaaS (software as a service) agli agenti di commercio e gli operatori che compiono le loro attività professionali in mobilità, ha chiuso un round di finanziamento da un milione.
Il round d’investimento è stato guidato da Nuvolab, il venture accelerator fondato da Francesco Inguscio. L’investimento ha visto un aumento di capitale per 500mila euro grazie all’ingresso di business angel e un’ulteriore somma equivalente immessa come capitale di debito. Il capitale aiuterà il team nell’espansione sul mercato internazionale e nell’implementazione di nuove funzionalità della piattaforma.

«Siamo molto contenti di aver chiuso questo primo round di finanziamento con un pool di investitori di altissimo livello, tutti manager e dirigenti di aziende multinazionali – commenta Fabrizio Bosio, CEO di Mapadore –. Per noi questa è una implicita dimostrazione che la strategia seguita da Mapadore è quella giusta: innovare i processi commerciali delle aziende sfruttando al meglio l’ecosistema di Salesforce, il CRM numero uno al mondo. Un’innovazione certificata ora da Gartner, che ci pone ai vertici globali nel nostro settore».

Cool Vendors in CRM Sales 2018

Madapore in questi giorni ha ottenuto un altro risultato importante: Gartner, leader globale per la consulenza strategica, ricerca e analisi in ambito IT, ha nominato la startup “Cool Vendors in CRM Sales 2018”, all’interno del suo report che segnala le migliori applicazioni a livello mondiale che utilizzano l’intelligenza artificiale per incrementare le vendite.
«Questo investimento è la conferma che il nostro collaborative rainmaking sta costantemente aumentando di efficacia – commenta Francesco Inguscio, CEO di Nuvolab -. La validità delle soluzioni sviluppate da Mapadore e delle innovazioni messe a punto grazie agli oltre 100 anni di competenza maturati dal suo team nel mondo software, sommata alla massa critica raggiunta dal nostro network di investitori e aziende aperte all’open innovation, non può che portare a risultati sempre migliori ad una velocità sempre più elevata per le startup della nostra Tribù. Risultati concreti che all’estero ci vengono riconosciuti, come dimostra l’inserimento nell’importante report Cool Vendors in CRM Sales di Gartner».

Che cosa fa Mapadore: il Tinder del business

Mapadore, startup innovativa fondata nel 2016, ha siluppato una soluzione SaaS che permette di trasformare in execution ottimizzata i dati dell’azienda: gestisce gli appuntamenti dell’utente, organizza in automatico la sua agenda, dà priorità ai lead commerciali secondo diversi parametri, ottimizza il percorso dell’utente, consiglia il miglior matching tra agente e potenziale cliente grazie alla funzionalità Social Matching.
Il Social Matching permette all’utente di cercare l’agente che, per interessi e caratteristiche, meglio si abbina al cliente prospect in base ai rispettivi profili social. Questa funzionalità da “Tinder del business” ha generato, per i beta tester che l’hanno sperimentata, un incremento fino al +27% del tasso di conversione dei propri appuntamenti commerciali.
In questi mesi ha visto in questi mesi una rilevante crescita del proprio parco clienti corporate sviluppando soluzioni personalizzate di gestione database e CRM. Una fra tutte è quella messa a punto per GE Healthcare a livello mondiale che ha permesso, grazie all’intelligenza artificiale e ad algoritmi proprietari, di ottimizzare i processi di gestione dei propri operatori sul territorio portando ad un risparmio dei costi operativi molto consistente.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter