Questa settimana su La7 c’è Greenrail, ore 12:45 StartupItalia! a Magazine 7

Nella puntata di questa settimana Barbara Gasperini intervista Giovanni De Lisi, fondatore della startup vincitrice di StartupItalia! Open Summit 2017

Dopo aver visitato la redazione di StartupItalia!, questa settimana Barbara Gasperini parte per un viaggio: in compagnia di Giovanni De Lisi, fondatore di Greenrail e vincitore lo scorso anno del premio di startup dell’anno a #SIOS17, andrà in giro per l’Italia per toccare con mano e vedere con i suoi occhi dove sono state installate la traverse tecnologiche ed ecologiche sviluppate in collaborazione con il Politecnico di Milano.

Ecologia, tecnologia e sostenibilità: sono tre parole chiare della cosiddetta economia circolare, un circolo virtuoso che promuove il riutilizzo delle materie prime e l’impiego di fonti rinnovabili di energia così da diminuire drasticamente l’impatto delle attività umane sul nostro pianeta. Greenrail è un ottimo esempio di questo paradigma: le traverse per le rotaie sviluppate dalla startup sono il frutto del recupero di plastica e pneumatici esausti, convertiti in un materiale capace di abbattere rumore e vibrazioni al passaggio dei treni, e capaci di adattarsi a diverse tipologie di linee ferrate e carrozze.

Il futuro delle ferrovie

L’idea di Giovanni De Lisi e del suo team è tutto sommato semplice: aggiungere un tocco di modernità a una infrastruttura, quella ferroviaria, che di fatto è identica a sé stessa da moltissimi anni. Rotaie e traverse sono sempre state di acciaio e legno, ma non è detto che questa sia la soluzione ideale: l’impiego di materiali polimerici, come detto, offre dei vantaggi all’atto pratico per quanto attiene la qualità della marcia, oltre a garantire binari che necessitano di minore manutenzione.

Ma l’innovazione Greenrail non si ferma qui. Le linee ferrate possono diventare delle centrali solari, con le traverse trasformate in pannelli fotovoltaici che generano energia quando sono adagiate sulla massicciata inutilizzate in attesa del passaggio di un treno. E ancora, nelle traverse Greenrail si possono integrare sensori capaci di fornire preziose informazioni sullo stato dei binari e su quello dei treni in transito: diventa possibile gestire una manutenzione puntuale che prevenga le rotture, così da migliorare la qualità del servizio, abbattere i costi e soprattutto i rischi.

Se siete lettori di StartupItalia!, Greenrail non ha bisogno di altre presentazioni. Per scoprire qualcosa di più sull’idea alla base del progetto, quali sono le ambizioni di Giovanni per il futuro della sua azienda, e per vedere ovviamente come vengono prodotte le traverse di nuova generazione, non resta che sintonizzarsi sul La7 domani, sabato 28 aprile: per seguire assieme a noi una nuova puntata di Magazine7 a partire dalle 12:45.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter