Chi è Ninja, lo sportivo più popolare di Cristiano Ronaldo

Il 26enne dell'Illinois supera CR7 in fatto di coinvolgimento dei fan. Mettendo assieme guadagni per 500mila dollari al mese, e trovando anche il tempo di fare beneficenza

150 milioni di interazioni sui social. 11 milioni in più di Cristiano Ronaldo. Stiamo parlando di Tyler Blevins, conosciuto ai più come Ninja: la “personalità sportiva con il maggior numero di interazioni con i followers”.

 

La classifica di Hookit per il mese di aprile mostra un dato clamoroso: non sono presenti “colleghi” di Tyler nelle prime 100 posizioni. E nel caso il dubbio aleggi ancora: sì, Ninja è un gamer.

Per la prima volta nella storia un e-sportivo non solo si piazza all’interno del rank che tiene conto del numero totale di like, commenti, visual e condivisioni, ma lo domina, mostrando come il mondo videoludico stia sempre più appianando la distanza tra Pro e User.

Lo streamer 26enne originario di Grayslake, Illinois, si è fatto strada sulla piattaforma Twitch giocando al titolo Fortnite: Battle Royale, sfruttando la crescente popolarità del gioco. Oggi i numeri parlano per lui: 667.000 spettatori durante il suo evento a Las Vegas (record), 10+ milioni di iscritti su Youtube, un guadagno di oltre 500.000 dollari al mese.

Las Vegas e Drake

Se si volesse sintetizzare il successo di Ninja degli ultimi mesi si potrebbero citare due momenti: la diretta con il rapper canadese Drake, che citando le parole dello stesso Ninja “has broken Twitch”, e l’evento di beneficenza andato in scena a fine aprile a Las Vegas, che ha mostrato (se ancora ce ne fosse bisogno) le potenzialità degli eSports ed il loro impatto sul pubblico. La sessione da record in coppia con Drake, cominciata con uno scambio quasi scherzoso di messaggi su Instagram (Ninja ci tiene a specificare che è stato lui ad essere contattato), ha letteralmente rivoluzionato il concetto di live streaming sulla piattaforma di proprietà Amazon, estendendo la popolarità di tutte le parti in causa –ciao Jeff – anche al mondo mainstream.

 

Quanto al torneo di Las Vegas, dal titolo iconico di Ninja Vegas ’18, basti pensare che mai nulla di simile era stato realizzato, per lo meno con questi numeri. Lo streamer è riuscito nell’intento di aprire una strada per Fortnite nel contesto e-sport, raccogliere fondi per la cura dell’Alzheimer e totalizzare milioni di interazioni social.

 

Piedi per terra

La popolarità dei gamers cresce in modo esponenziale dunque, e così l’influenza esercitata su un pubblico generalmente costituito da giovanissimi. Blevins questo lo sa, ed intervistato in merito afferma: “Mi dà un certo fastidio vedere persone che credono di potercela fare e credono di poter fermare il tempo e la loro vita. È quasi il contrario di ciò che ho fatto io: il modo più sicuro per iniziare è di continuare a studiare.”

 

Un bravo ragazzo, lo sportivo più popolare del momento.

 

Gianluca Puglisi

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter