immagine-preview

Mag 25, 2018

Samsung ha copiato Apple… e ora gli dovrà 539 milioni di risarcimento

La giuria popolare dà ragione ad Apple e condanna il colosso sudcoreano a un risarcimento multimilionario. L'azienda di Cupertino si dichiara soddisfatta, anche se la cifra è inferiore alle attese

539 milioni di dollari: questa è la somma che, secondo una giuria popolare di San José in California, Samsung dovrà pagare come risarcimento ad Apple. Il motivo? Aver infranto tre brevetti sul design e due sulle utility della tech company di Cupertino.

7 anni in tribunale

Benché il giudizio sia arrivato solo oggi, la storia risale a ben 7 anni fa. Un primo verdetto nel 2012 aveva riconosciuto ad Apple 1,05 miliardi di dollari di risarcimento. Cifra ridotta drasticamente dopo diversi appelli e ricorsi. Quando, infine, Samsung ha accettato di pagare la sanzione, il caso è finito alla Corte Suprema che lo ha rispedito al giudice distrettuale Lucy Koh con l’ordine di rivedere la cifra da pagare, allora scesa a 399 milioni di dollari.

Ed ora ecco l’ultimo pronunciamento in questa guerra per il predominio del mercato mondiale del mobile.

Con la giura chiamata dal giudice a esprimersi non sulla violazione dei brevetti, accertata nei precedenti processi, ma su come stabilire la cifra adeguata per il risarcimento. Se in base alle vendite di smartphone che si è garantita Samsung, o al valore delle componenti protette da brevetto.

 

539 milioni didollari, dunque, una cifra inferiore alle attese di Cupertino che puntava a ottenere un miliardo contro gli appena 28 milioni che il colosso sudcoreano avrebbe voluto riconoscerle.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter