immagine-preview

Ago 10, 2018

Role Model al femminile nel campo dell’innovazione. Il premio Inspiring Fifty

Nato in Olanda nel 2013, si è esteso in tutta Europa e arriva anche in Italia. Inspiring Fifty è il premio dedicato alle donne che sono diventate un punto di riferimento, anche per i giovani, nel mondo delle tecnologie

A dicembre 2013, all’interno del TedxWomen di Amsterdam, viene lanciata la prima edizione di Inspiring Fifty: Janneke Niessen, co-founder assieme a Joelle Frijters, la definisce un’iniziativa che mette al centro le donne “role model” nel campo delle tecnologie e la cui esperienza possa essere d’ispirazione per altre donne e ragazze che decideranno di scegliere la stessa strada. Portando un cambiamento nella leadership femminile.

 

A partire dal 2015, Inspiring Fifty è diventato un appuntamento fisso in tutta Europa, poi in Sud Africa per arrivare, nel 2018, in Canada e anche in Italia, dove è organizzato in collaborazione con Microsoft Italia. È l’evento che premia le migliori 50 donne, tra fondatrici e manager chief-level di aziende tecnologiche, opinion leader, docenti e ricercatrici universitarie, rappresentanti istituzionali, che siano d’ispirazione per le nuove generazioni e non solo.

Come partecipare

Per partecipare, basta compilare il form sul sito www.inspiringfifty.com. Le candidature prevedono sia la segnalazione, anche da parte di uomini, di donne meritevoli del premio, sia di sè stesse. La scadenza per l’edizione italiana è il 30 settembre 2018, data dopo la quale inizieranno le valutazioni per individuare le 50 role model italiane, compito assegnato ad una giuria costituita da 12 membri.

 

Della giuria di questa edizione fanno parte: Paola Bonomo, investitrice di Italian Angels for Growth; Laura Cioli, amministratore delegato del gruppo editoriale Gedi: Luca Colombo, country director Facebook Italia; Barbara Cominelli, chief operating officer Microsoft Italia: Federico Marchetti,  fondatore e amministratore delegato di Yoox Net-a-porter Group; Raffaele Mauro,  managing director Endeavor Italia; Cristina Messa, rettore Università degli studi Milano-Bicocca; Diego Piacentini, commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda digitale; Barbara Poggiali, esperta di tecnologie e nel board di diverse aziende; Ferruccio Resta, rettore Politecnico di Milano; Elizabeth Robinson, vice chairman Indaco Ventures; e infine Gianmario Verona, rettore Università Bocconi.

 

“Sappiamo che ci sono leader nell’innovazione e nella tecnologia anche in Italia, ma spesso le si conosce poco e non se ne parla abbastanza. Vogliamo ora che anche in Italia diventino visibili coloro che stanno spingendo la rivoluzione digitale del Paese” ha detto Paola Bonomo, premiata nell’edizione 2015 di Inspiring Fifty e oggi Ambassador dell’iniziativa. Fino ad ora, le altre donne italiane rientrate nelle 50 role model di Inspiring Fifty sono state Barbara Cominelli (edizione 2016 e 2017), e Barbara Labate (edizione 2015) che è CEO di Risparmiosuper.it.

 

I nomi delle finaliste di InspiringFifty Italia saranno resi noti a dicembre 2018.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter