immagine-preview
In collaborazione con Logo Content By

Ago 23, 2018

Content intelligence: cosa può fare l’AI per la tua azienda?

Gli strumenti più evoluti permettono di "lavorare" i contenuti in modalità fino a poco tempo fa impensabili. Ecco come

Content intelligence: ovvero creare e “lavorare” i contenuti in maniera smart. Ci si può domandare in che modo l’intelligenza artificiale possa rendere più semplice la vita di chi opera nel mondo del marketing. La risposta è che oggi le possibilità sono decine.

 

Che siate grafici, content writer, editor o campaign strategist, esiste tutta una serie di operazioni di routine ed estremamente dispendiose in termini di tempo che possono essere velocizzate facendo ricorso agli strumenti software più evoluti. Operazioni che rappresentano un costo perché impiegano risorse aziendali che potrebbero essere destinate ad attività ad alto valore aggiunto: quelle che le macchine, per quanto moderne, sono ancora ben lontane dal compiere.

Content intelligence: può riconoscere anche gli oggetti

Potete, per esempio, insegnare all’intelligenza artificiale a riconoscere un oggetto (come un elettrodomestico) oppure automatizzare il ritaglio di immagini da adattare ai diversi device. Sappiamo che le dimensioni devono essere diverse a seconda che la foto sia destinata all’anteprima o al corpo dell’articolo, a un tablet o a un cellulare: un sistema di AI come Thron è in grado di riconoscere qual è l’elemento fondamentale, e mantenerlo durante il ritaglio adattando l’immagine al contesto. In questo modo si libera lo staff grafico da una mole considerevole di lavoro.

Non solo: con la tecnologia di cui disponiamo oggi è possibile insegnare al programma a inserire il tag corretto negli articoli (chi se ne occupa sa bene quanto possa essere snervante): il software riconosce l’argomento di cui si parla e compie il lavoro al posto dell’editor. Un’altra funzionalità permette poi di inviare via DEM contenuti pertinenti agli utenti che si dimostrano più interessati a determinati argomenti, aumentando la loyalty e quindi la possibilità di convertire un lettore in cliente. Se volete saperne di più su quello che l’intelligenza artificiale può fare per aiutare la vostra azienda a gestire meglio i contenuti, ecco un interessante approfondimento che vi spiegherà queste nuove possibilità.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter