Tutto ciò che è successo in Italia durante lo Startup Europe Week, città per città

Abbiamo fatto un breve recap raccontando cosa è successo durante la settimana dello Startup Europe Week, da Torino a Siracusa (passando per Roma e Milano)

Si è concluso ieri Startup Europe Week, l’iniziativa della Commissione Europea e di Startup Europe per supportare l’imprenditorialità nelle regioni europee. Tante le città coinvolte in tutta Europa (più di 220) con occasioni di incontri e scambi tra i protagonisti dell’innovazione. Tanto fermento anche in Italia con 28 città, da Nord a Sud, che hanno contribuito con idee e spunti di riflessione. StartupItalia! ha chiesto agli organizzatori di mandarci i loro contributi per raccontare tutto quello che è successo in questa settimana. Qui la ripercorriamo insieme, da Torino a Siracusa.

A Torino investitori protagonisti

Come muoversi per ottenere investimenti in Italia? Dal friends & family fino al round B. Nella capitale piemontese startupper e investitori si sono confrontati sul tema dei finanziamenti, dal pre-seed seed, al round A e round B. Ospiti Claudio Giuliani di Innogest Sgr e Alberto Giusti di 42 Accelerator.

SEW TORINO

 

Milano guarda all’Europa e fa un bilancio

Le opportunità del mercato europeo per supportare lo sviluppo imprenditoriale.  Se ne è parlato a Milano al PoliHub con rappresentanti dell’ecosistema startup, investitori come Gianluca Dettori dPixel, e startupper di successo come Sara Brunelli di Bidtotrip (ne parliamo qui): «Il 2015 è stato un buon anno con alcuni round di finanziamento con investitori esteri. Anche se non abbiamo visto lo sbarco nel mercato di patrimoni esteri. Per il venture è presto per cantare vittoria, ma siamo sulla buona strada» ha dichiarato Marco Bicocchi Pichi, presidente di Italia Startup.

SEW MILANO

 

Bologna spiega come innovare nel food e sbarcare in Silicon Valley

Quali le opportunità per le giovani imprese e gli innovatori nella filiera del food? Se ne è discusso a Bologna con ospiti italiani e internazionali come Danielle Gould, fondatore di Food+Tech Connect NYC, Alessio D’Antino di Crowdfooding e Antonio Gagliardi, alumno del Food Innovation Program e esperto di stampanti 3D. Spazio anche ad alcuni programmi con AsterInUsa, che offre a 10 startupper la possibilità di formarsi in Silicon Valley. Organizzatori dell’evento: You Can Group e Aster.

A Ravenna lo storytelling delle startup

Giovani di successo che raccontano come fare impresa sul territorio, come sfruttare le opportunità, trovare gli interlocutori giusti. Sono loro i protagonisti degli eventi di Ravenna. Spazio anche a nuove iniziative, come Collabora, incubatore e coworking nata da una collaborazione tra Agenda Digitale Ravenna, Fondazione Eni Enrico Mattei, Fondazione Flamina, Camera di Commercio e Provincia. Tra gli organizzatori StudioMapp Srl, startup innovativa nell’ambito ITC.

SEW RAVENNA

 

Quali sono le risorse pubbliche e private a livello regionale ed europeo per gli startupper? Se ne è discusso a Parma in un evento presso la sede di Officine On/Off che ha visto protagonisti persone del mondo della politica, finanza, associazioni. Si è tenuto poi “Hurricane Monday”, il percorso riservato ad aspiranti startupper per creare la prima Startup Community della città.

A Firenze le iniziative del Governo per l’innovazione

Protagonista Nana Bianca con Paolo Barberis, consigliere per l’innovazione del Presidente del Consiglio, che ha illustrato le iniziative del Governo italiano per favorire imprenditoria e innovazione. Spazio anche all’Europa, con Natalia Rizzi che ha spiegato il Piano Strategico 2020 e le iniziative europee di formazione e finanziamento.

SEW FIRENZE

 

Pescara ragiona su un ecosistema europeo

Nello spazio Digital Borgo, si è parlato di aziende che investono nelle startup, di come da un’idea realizzare un’impresa e accedere alle risorse finanziarie. Politici, startupper, investitori e associazioni di categoria, insieme al moderatore Emil Abirascid di Startupbusiness, hanno riflettuto su come creare un ecosistema europeo per fornire strumenti pratici a chi vuole fare impresa e far capire a chi rivolgersi per attivarli.

Roma svela le nuove opportunità per le startup laziali

Appuntamenti dedicati alle idee della Regione e Lazio Innova per le imprese innovative del territorio. Come GeCoWeb, un sistema digitale che punta a semplificare l’accesso ai contributi europei e della Regione Lazio per imprese, cittadini ed enti pubblici di ricerca. Protagonisti dal mondo della politica, della finanza e associazioni di categoria.

A Napoli Open Innovation e come rafforzare l’ecosistema

Via al confronto tra startupper con istituzioni, professionisti, mondo universitario, investitori. L’obiettivo rafforzare l’ecosistema e creare occasioni di scambio e networking. Organizzatore dell’incontro  la community di NaStartup. Spazio all’open innovation e alla sfide tecnologiche con big player che hanno ragionato su come far crescere il territorio, organizzato dalla Regione nella persona di Valeria Fascione, assessore startup e innovazione.

© GIUSVNACENNAMO

© GIUSVNACENNAMO

 

Taranto apre allo speed dating per le startup

Incontri “speed” che hanno offerto l’opportunità a “creatori di idee” di confrontarsi con mentor, esperti, consulenti e investitori locali. “Taranto Speeds Up” è l’idea della città per favorire la creazione di un tessuto imprenditoriale e una rete di scambio di competenze. L’evento si è tenuto nella sede della Camera di Commercio.

SEW TARANTO

Lecce favorisce l’incontro tra aziende e startup del territorio

Quanto è importante partire dalla realtà locale e mettere in contatto i protagonisti del mondo imprenditoriale con l’innovazione? È questo l’obiettivo dell’evento realizzato presso le Officine Cantelmo di Lecce che ha messo a confronto startupper, professionisti, investitori, istituzioni e associazioni di categoria del territorio.

Potenza fa incontrare startupper e mentor

Uno spazio dove gli startupper hanno incontrato avvocati, commercialisti, consulenti di azienda, di marketing e comunicazione , per avere un parere qualificato e consigli per crescere al meglio. Questo il clou degli eventi della città di Potenza. Obiettivo: offrire gli strumenti per trasformare un’idea in una realtà concreta. Sede dell’evento lo spazio GoDesk Coworking and Innovation Space.

Cosenza punta alla fiducia e allo snellimento della burocrazia

Strumenti, opportunità e programma di supporto per gli startupper. Sono alcuni dei temi di cui si è discusso a Cosenza all’interno del Talent Garden. Con tre obiettivi da raggiungere: ricostruire la fiducia nelle istituzioni, creare un sistema dove gli startupper possano conoscere tutte le opportunità e gli interlocutori a cui chiedere aiuto. E trovare soluzioni per lo snellimento della burocrazia.

SEW COSENZA

A Catania Invitalia incontra gli startupper

Qual è lo stato dell’ecosistema siciliano? Se ne è discusso a Catania con interlocutori come Invitalia, gestore del programma Start&Smart, che si è confrontato con istituzioni e startupper. Nel corso delle giornate si è tracciato un bilancio che sorride alla città: «Abbiamo una media del 40% di progetti accolti su quelli presentati alle agevolazioni finanziarie» ha spiegato Rosario Faraci del Dipartimento di Economia.

Siracusa mappa gli attori dell’ecosistema locale

Le risorse e snellimento della burocrazia non sono la soluzione ai problemi. Bisogna creare contesti per far incontrare le persone. Questa la filosofia dietro l’evento di Siracusa all’interno di Impact Hub, coworking per innovatori sociali. Tra i temi degli incontri, la mappatura degli attori dell’ecosistema locale e messa in rete delle iniziative per startup del territorio.

Perché Thiel (PayPal) appoggia Trump e Sandberg (Facebook) Clinton. 9 punti

Il rapporto è 56 a 1. 56 ceo della Valley appoggiano Clinton, finora uno solo, Thiel, Trump. I motivi sono a volte più ideologici che economici. Breve panoramica nel giorno dello scontro in diretta tv

Storia (triste) di 2 startupper che stavano sfondando coi bitcoin. Poi li hanno arrestati

Avevano successo e un grande futuro. Hanno rubato i dati di 80 milioni di clienti di JP Morgan, usandoli per vendere azioni truffa e riciclando soldi sulla loro piattaforma di scambio bitcoin

L’Intelligenza Artificiale legge le mammografie con una precisione del 99%

L’Università di Houston ha sviluppato un software di Intelligenza Artificiale in grado di leggere le mammografie con un’accuratezza vicina alla perfezione. Permetterà di individuare i falsi positivi e di evitare a molte donne le conseguenze, psicologiche e fisiche, di una diagnosi errata.

Botto Poala (Reda): «Adottare una startup apre le aziende al futuro»

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»